hit
counter
Logo MyMarketingNet Small

5 consigli per un Mobile Driven Marketing di successo

5 consigli per un Mobile Driven Marketing di successo

Il futuro del marketing è, senza ombra di dubbio, mobile. Con circa circa 1 miliardo e 49 milioni di smartphone venduti nel 2016 a livello mondiale (Strategy Analytics 2016), oggi il dispositivo mobile è una componente fondamentale della vita di tutti i giorni del consumatore. E il marketing non può assolutamente prescindere da questo, e dall’invasività che questo strumento ha sulle nostre vite. In ambito retail, circa il 40% degli utenti di dispositivi mobile a livello globale è propensa a utilizzare il proprio smartphone in negozio per confrontare i prezzi con quelli di altri concorrenti, mentre il 40% lo usa per chiedere consigli ad amici e parenti e il 36% per scattare foto dei prodotti che intende acquistare. Gli italiani sono perfettamente in linea con il trend mondiale: il 39% di loro utilizza gli smartphone in negozio (Gfk 2016).

 

Fedele compagno, il dispositivo mobile è in grado di catturare tutti i momenti della vita di un individuo, sia personali che professionali. È uno dei pochi oggetti al quale il consumatore dà piena fiducia, ed è sempre pronto a immettervi le più svariate informazioni. Rappresenta pertanto una miniera di dati inestimabile e costantemente aggiornata su tutti i suoi micro-momenti e, sostenuto da servizi a valore aggiunto, potrebbe aiutare i marchi a disegnare delle customer experience significative e seamless. Così il dispositivo mobile ha la capacità di creare un numero di dati potenzialmente infinito: sono i mobile data, che i marchi devono saper conservare e sfruttare in modo intelligente, privilegiando la personalizzazione e la contestualizzazione, senza lasciarsi tentare da strategie di marketing intrusivo. Ma come orientarsi verso il Mobile Driven Marketing? Ecco i cinque consigli proposti da Fabio Maglioni, Country Manager di SPLIO,  software house internazionale specializzata nella Customer Experience, proprietaria di un’esclusiva Retail Marketing Cloud Platform.

 

1 Basarsi sui dati e non sull’approssimazione
Creare una customer experience personalizzata attraverso i dispositivi mobile presuppone la capacità di organizzare in tempo reale le strategie di marketing, muovendosi verso il Mobile Driven Marketing, che dipende da una scienza precisa basata sui dati e non sull’approssimazione.

 

2 Sfruttare l’immediatezza del mezzo
Che si tratti di acquisire nuovi clienti, di aumentare l’engagement verso il proprio marchio, di generare traffico verso il punto vendita oppure online, di spingere a scaricare un’app, di facilitare l’accesso al programma di fidelizzazione o di comunicare con i propri clienti, il dispositivo mobile è fondamentale poiché più immediato, più coinvolgente e più performante rispetto a qualsiasi altro mezzo.

 

3 Utilizzare punti di contatto differenti e… divertenti
Possono quindi essere attivate diverse leve per rispondere agli obiettivi di engagement e di business dei brand: email, SMS, notifiche push geolocalizzate, Facebook Messenger, WeChat, retargeting, couponing, QR code, display mobile, gaming… Alcuni brand hanno ad esempio sviluppato delle app di gioco basate sul raggiungimento di obiettivi, che hanno permesso di generare preziosi e rilevanti dati sulla base dei quali proporre offerte promozionali personalizzate per gli utenti del gioco.

 

4 Avere un approccio Customer Centric
Creare una mobile-driven customer experience è possibile, a condizione di ripensare le proprie strategie di marketing per focalizzarsi appunto sul mobile, partendo da un approccio Customer Centric, dove i dati e le informazioni sul cliente (provenienti da dati dichiarativi, interazioni “mobile”, applicazioni, web, punti vendita, programmi di fidelizzazione, social network, dati comportamentali, transazionali, predittivi ecc.) sono centralizzati in tempo reale per essere condivisi tra tutti i dipartimenti di un’azienda, senza restare relegati al dipartimento marketing o all’area CRM.

 

5 Raccogliere le informazioni in un unico Digital Customer Hub
Grazie al “Digital Customer Hub” tutti i dati, come anche i contenuti e i messaggi, saranno accessibili in un unico luogo, per essere analizzati, segmentati e registrati al fine di creare in tempo reale delle campagne di marketing cross-channel e dei customer journey personalizzati e contestualizzati.

Pubblicato il 25 luglio 2017

Più Letti della Settimana

28/02/2017

Indovina chi entra al supermercato

Fare la spesa oggi, in Italia, può essere quasi un rituale o un autentico momento di gratificazion

17/11/2016

State of Internet - Security Q3 2016

Akamai rende noto il Rapporto sullo stato di Internet Q3 2016 - Security. Il

03/11/2016

Nielsen, The Rise of Italian Consumer Confidence

Si posiziona a quota 57 l’indice di fiducia Nielsen dei consumatori italiani, in

30/11/2016

Analytics, un mercato da 900 milioni di euro

Un mercato in crescita, un mercato in salute e pieno di prospettive. Si è analizzato gli analytics

07/11/2016

Italian Referendum Sentiment

Qual è l’orientamento dei cittadini che usano internet riguardo al referendum costituzionale che

08/11/2016

eCommerce, From Black Friday to Christmas

Manca poco al Black Friday, tradizione americana ormai sbarcata in Italia da diversi anni, glorific

08/11/2016

Email marketing & eCommerce: la guida per Natale

È alle porte il periodo dell’anno più intenso e potenzialmente più redditizio per chi si occup

07/11/2016

Sharing Economy, investire o essere investiti?

Novembre è il mese in cui Milano si interroga sul tema della sharing economy in occasione del conv

01/02/2017

Brand Finance Global 500: Google sorpassa Apple, bene Lego, male le banche americane

Era dal 2011 Apple dominava la classifica Brand Finance Global 500

MyMarketing.Net
é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Milano n. 327 del 10/05/2004 - Un progetto by TVN srl (P.Iva: 05793330969)