Logo MyMarketingNet Small

5 curiosità sugli europei alla guida

5 curiosità sugli europei alla guida

Meglio prepararsi in anticipo, per non farsi cogliere impreparati. Quali sono le peculiarità al volante dei vari paesi europei? Lo hanno indagato il gruppo di car sharing DriveNow e la app linguistica Babbel, selezionando le 5 più interessati.

 

-In Germania il termine “Reiβverschlussverfahren”, che significa letteralmente “metodo a zip”, descrive come i guidatori si comportano quando le strade a due corsie si restringono diventando una sola. I guidatori tedeschi, per immettersi nella corsia unica, seguono un ordine specifico, ovvero alternativamente prima da destra e poi da sinistra. Un’altra curiosa particolarità è l’antica tradizione di tenere in macchina, per ogni “emergenza”, un rotolo di carta igienica coperto da un cappello fatto all’uncinetto: quest’ usanza è chiamata “Klorolle mit gehäkeltem Hütchen auf der Heckablage”.

 

-In Gran Bretagna, come ormai è noto a tutti, la guida è a destra. Un’altra curiosità è il termine “Sunday driver”, il corrispettivo inglese del “guidatore della domenica” italiano ovvero l’espressione spesso utilizzata per definire i guidatori particolarmente rilassati nella guida.

 

-In Danimarca, la bicicletta è il mezzo di trasporto più diffuso e tutti ne possiedono almeno una. I danesi pedalano in gonna, in abito, con i tacchi e anche in condizioni climatiche avverse. È un vero stile di vita, tant’è che è nato un movimento chiamato “Cyclist Chic”. E per gli amanti della letteratura, impossibile non citare la celebre frase dell’autore danese Hans C. Andersen “At rejse er at leve”, che significa “La vita è fatta per viaggiare”.

 

-In Svezia il rischio di imbattersi in un cervo per la strada è alto. Perciò bisogna prestare particolare attenzione, specialmente al tramonto. Un’informazione che può tornare molto utile è l’obbligo di tenere le luci di posizione sempre accese a tutte le ore del giorno e della notte. Un’altra curiosità è l’espressione “Tuta och kör!” che significa “suona il clacson e parti!”; questa frase è usata per tutti gli aspetti della vita per esempio come incitamento per dire “coraggio, devi provarci!”. La cosa curiosa è che in Svezia è severamente vietato suonare il clacson ed è permesso solo in caso di vero pericolo.

 

-In Finlandia, anche solo 1 km/h sopra al limite di velocità consentita, può fare la differenza e può tradursi in ingenti multe calcolate in proporzione al proprio reddito.

Pubblicato il 17 luglio 2017

Più Letti della Settimana

28/02/2017

Indovina chi entra al supermercato

Fare la spesa oggi, in Italia, può essere quasi un rituale o un autentico momento di gratificazion

17/11/2016

State of Internet - Security Q3 2016

Akamai rende noto il Rapporto sullo stato di Internet Q3 2016 - Security. Il

03/11/2016

Nielsen, The Rise of Italian Consumer Confidence

Si posiziona a quota 57 l’indice di fiducia Nielsen dei consumatori italiani, in

30/11/2016

Analytics, un mercato da 900 milioni di euro

Un mercato in crescita, un mercato in salute e pieno di prospettive. Si è analizzato gli analytics

07/11/2016

Italian Referendum Sentiment

Qual è l’orientamento dei cittadini che usano internet riguardo al referendum costituzionale che

08/11/2016

eCommerce, From Black Friday to Christmas

Manca poco al Black Friday, tradizione americana ormai sbarcata in Italia da diversi anni, glorific

08/11/2016

Email marketing & eCommerce: la guida per Natale

È alle porte il periodo dell’anno più intenso e potenzialmente più redditizio per chi si occup

07/11/2016

Sharing Economy, investire o essere investiti?

Novembre è il mese in cui Milano si interroga sul tema della sharing economy in occasione del conv

01/02/2017

Brand Finance Global 500: Google sorpassa Apple, bene Lego, male le banche americane

Era dal 2011 Apple dominava la classifica Brand Finance Global 500

MyMarketing.Net
é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Milano n. 327 del 10/05/2004 - Un progetto by TVN srl (P.Iva: 05793330969)