hit
counter
Logo MyMarketingNet Small

Fashion Lovers, Social Lovers

Fashion Lovers, Social Lovers

C’è un vero re per quanto riguarda il mondo di fashion e moda nel comparto digitale, e quello è senza ombra di dubbio Instagram. Il social, uno dei più promettenti per il prossimo futuro e uno di quelli dal tasso di crescita maggiore, è spesso indicato come piattaforma ideale per brand di moda e fashion blogger, avendo fatto delle sue immagini la sua raison d’etre. Come ha sottolineato oggi Facebook in una conferenza svoltasi questa mattina a Milano nella sua sede in piazza Missori, i dati che legano i social Facebook e Instagram (soprattutto) sono molto forti, e per mostrarlo l’azienda ha coinvolto Doxa e una sua analisi fatta in occasione della Milano Fashion Week tenutasi lo scorso settembre, presentata insieme a una serie di dati raccolti internamente al social (raccontati qui su Advertiser).

“Per la Milano Fashion Week, svoltasi durante lo scorso settembre, abbiamo analizzato tre particolari momenti” spiega Andrea Manusardi, research manager presso Doxa. “Innanzitutto, il pre-evento, con 800 interviste via web fatte agli appassionati di moda e fashion; il live, con 100 interviste etnografiche aggiunte a un diario delle attività; e il post evento, con altre 800 interviste, sempre via web, ai fashion lovers che hanno partecipato all’evento”. La prima evidenza emersa è che la moda è prevalentemente donna. Le donne sono infatti il 61% del campione analizzato (contro una popolazione totale del web che si divide in 49% donne e 51% uomini). Le fascie è più rilevanti vanno in particolare dai 25 ai 34 anni e dai 35 ai 44. Altra rilevanza importante analizzata è il fatto che gli amanti del fashion sono mobile first. Questi possiedono uno smartphone nel 92% dei casi (il dato generico mondiale si ferma a 85%) e un tablet nel 63% (dato generale: 46%), facendo emergere il ritratto di un appassionato molto addentro nella tecnologia. In particolare, il 43% ha utilizzato il proprio smartphone per la Milano Fashion Week, dato che si alza al 48% se si considerano quanti hanno Instagram e considerano lo smartphone il proprio device preferito per seguire il famoso evento milanese.

I canali social si piazzano sopra tutti gli altri media tra gli amanti del fashion. I media usati per tenersi aggiornati sull’evento sono principalmente la televisione (la usa il 53% degli intervistati), Facebook (52%), le news online (28%) e Instagram (18%). Tra solo gli users Instagram la televisione si abbassa al 45%, Facebook si alza al 61% mentre la stessa app vola a quota 37%. Un’altra evidenza che emerge dalla ricerca Doxa è che i social sono una grande opportunità per la moda: l’87% degli appassionati usano Facebook (un 10% in più rispetto al totale della popolazione web), il 48% YouTube (un 10% in meno) e il 41% Instagram (il 20% rispetto al totale mondiale). Leggono e parlano di moda su Facebook il 76% di essi, mentre su Instagram lo fa ben l’86% del campione. Sempre tra i fashion lovers, il 64% segue un brand su Facebook. In particolare tra gli appassionati di moda italiani la Milano Fashion Week è il vero di punto di riferimento: è conosciuta dal 92% del campione, mentre la fiera parigina si piazza al 78% e Pitti Firenze al 77%.

“Cosa cercano gli amanti del fashion? Engagement, informazione, entertainment e anche interazione, poichè chi segue questo evento vuole essere in qualche modo coinvolto. vuole riuscire a essere protagonista durante la settimana milanese” ha continuato Andrea Manusarsi. In questo senso moltissima importanza la ricoprono le immagini e i video: il 44% degli utenti considera i social importanti per poter usufruire di foto e contenuti unici, mentre il 32% dice di aver letto un post o una notizia perchè attirato da una bella foto. Cosa hanno fatto i fashion lovers durante la Milano Fashion Week? Su Facebook l’81% ha letto un post, il 65% ha visto un video mentre il 15% ha girato un live video; su Instagram il 54% ha letto un post, il 58% ha visto un video, il 62% ha letto un post di un Vip/blogger, e il 18% ha girato un live video. Infine, un ultimo dato importante: il 52% ha interagito su Facebook con i brand, evidenziando quindi per le aziende l’importanza di esserci, di essere presenti su questa piattaforma, per riuscire a veicolare nel modo migliore i fan verso il proprio marchio.

Pubblicato il 16 febbraio 2017

Più Letti della Settimana

28/02/2017

Indovina chi entra al supermercato

Fare la spesa oggi, in Italia, può essere quasi un rituale o un autentico momento di gratificazion

17/11/2016

State of Internet - Security Q3 2016

Akamai rende noto il Rapporto sullo stato di Internet Q3 2016 - Security. Il

03/11/2016

Nielsen, The Rise of Italian Consumer Confidence

Si posiziona a quota 57 l’indice di fiducia Nielsen dei consumatori italiani, in

30/11/2016

Analytics, un mercato da 900 milioni di euro

Un mercato in crescita, un mercato in salute e pieno di prospettive. Si è analizzato gli analytics

07/11/2016

Italian Referendum Sentiment

Qual è l’orientamento dei cittadini che usano internet riguardo al referendum costituzionale che

08/11/2016

eCommerce, From Black Friday to Christmas

Manca poco al Black Friday, tradizione americana ormai sbarcata in Italia da diversi anni, glorific

08/11/2016

Email marketing & eCommerce: la guida per Natale

È alle porte il periodo dell’anno più intenso e potenzialmente più redditizio per chi si occup

07/11/2016

Sharing Economy, investire o essere investiti?

Novembre è il mese in cui Milano si interroga sul tema della sharing economy in occasione del conv

01/02/2017

Brand Finance Global 500: Google sorpassa Apple, bene Lego, male le banche americane

Era dal 2011 Apple dominava la classifica Brand Finance Global 500

MyMarketing.Net
é una testata giornalistica registrata al Tribunale di Milano n. 327 del 10/05/2004 - Un progetto by TVN srl (P.Iva: 05793330969)