Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
17/10/2010  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook  versione inglese

Convertire gli utenti in clienti: 4 consigli

pagine web, siti web, web
Quando le aziende investono nei servizi di Search Marketing, in particolare SEO e AdWords, tralasciano spesso il "pezzo" più importante della filiera che porta gli utenti a diventare clienti, quella in cui il sito web comunica e offre risposte alle esigenze che gli utenti cercano di soddisfare raccogliendo informazioni. Alcuni semplici consigli:

1 Mira il messaggio al tuo cliente

Comprendere e identificare ciò che il tuo target vuole deve essere l‘obbiettivo più importante del tuo sito web. Non comunicare chi, sei cosa fai, il tuo team, la tua mission (lasciali in secondo piano casomai) … ma come i tuoi servizi o i tuoi prodotti possono soddisfare le esigenze degli utenti.

Evidenzia sin dalla prima pagina risposte propositive che rassicurino l’utente di trovarsi nel luogo giusto e che lo invitino a proseguire la navigazione e fare azioni obbiettivo.

Abbandona la comunicazione inutile e fastidiosa che serve solo a far scappare prematuramente il tuo utente (intropage in flash, home pagine autoreferenziali, contenuti asettici e privi di benefici percepibili dagli utenti, interfacce hig tech ma poco usabili…).

Evidenza cosa fai e i benefici che puoi offrire, in primis con uno slogan accanto al tuo logo (esempi STUFART “le migliori stufe di design”).

2. Invita all‘azione

La strategia di web marketing di successo prevede di motivare i visitatori del tuo sito web a fare quello che vuoi che facciano. Ad esempi iscriversi alla newsletter; inviarti una richiesta; compliare un form; registrarsi nel tuo sito;…. Spesso tali azioni possono essere "incentivate" offrendo semplici bonus al cliente, come un ebook, un buono sconto, un benefit.

Una volta che si è popolato il proprio database con nomi cognomi e caratteristiche di utenti interessati alla tua azienda e ai tuoi prodotti, si possono attivare strategie di email marketing o altre commerciali per fare in modo che gli utenti ti “seguano” e acquistino nel tempo.

Inoltre, ricordiamoci che ogni pagina può essere la pagina decisiva per far fare un’azione al cliente. Rendiamo ben evidenti link ai contatti o mettiamo in ogni pagina un form adeguato richiedendo le minime informazioni utili a proseguire nella relazione con l’utente.

Se l’utente è pronto a fare un’azione, il tuo sito deve essere “attrezzato” a fargliela fare in qualunque momento e velocemente, anche con l’uso di frecce o immagini che indichino dove fare e cosa.

3. Semplificare il processo

L’utente fa le ricerche su Google e atterra su pagine web che reputa possano soddisfare il suo bisogno espresso dalla parola chiave. Spesso non ha bisogno di navigare avanti e indietro per il tuo sito col rischio di perdersi, ha bisogno di una pagina che lo convinca contattarti e poi tu fari il resto.

Spesso una landing page anche poco graziosa graficamente vale più di siti web accattivanti e carichi di informazioni, soprattutto se realizzata con tecniche di Persuasive Copywriting.

E ricordati, oramai è assodato da tante ricerche e analisi: se l’utente non trova quello che cerca in 3 click, molto probabilmente ti saluta!

4. Sito web accattivante

La prima impressione è anche l‘ultima impressione che un utente può avere di voi.

Se il sito è mal fatto graficamente, con interfacce “creative” ma poco intuitive, con contenuti spezzettati nelle pagine, che speranza avete che l’utente si convinca a preferirvi ai vostri concorrenti?

Se il vostro sito è accattivante, semplice, chiaro, funzionale, l’utente acquista fiducia ed è propenso a contattarti.

Soprattutto i contenuti devono essere chiari e leggibili, ben formattati e sufficientemente “areati” di spazio intorno per non affaticarne la lettura. E devono essere realmente utili a chi li legge: i tuoi possibili clienti.

Ah, dimenticavo… Naturalmente la tua presenza deve essere all’altezza dei tuoi concorrenti online (non quelli offline). Ricordarsene ogni tanto e capire cosa accade intorno a voi vale molto più di mille idee…

Ne approfitto per ricordare un appuntament potete trovami di persona allo Smau di Milano venerdì 22 in occasione del workshop Convertire gli utenti in clienti.

Andrea Cappello

Studio Cappello - Posizionamento Nei Motori Di Ricerca

Search Advertising - Search Engine Marketing



Studio Cappello WMR srl
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 06/02/2009
Edilportale Marketing Awards 2009
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
MEDIA - 08/10/2010
Affermare la Marca sui Mercati Esteri: quando il SEO (posizionamento sui motori di ricerca) aiuta il “branding online”
MEDIA - 13/11/2010
Comunicato stampa visibile su Google? 5 facili trucchi a costo zero!
 
 

Business Video