Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
30/10/2010  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook  versione inglese

75 anni e 1.200.000 amici

Kit Kat nasce 75 anni fa in Inghilterra. Come ora, un’etichetta rossa avvolgeva un incarto di alluminio e le quattro barrette unite di wafer e cioccolato ma non si chiamava ancora Kit Kat, bensì Rowntree’s Chocolate Crisp. Solo nel 1937 cambia nome in Kit Kat e comincia ad associarsi al momento del break.
Il nome fu ispirato da un circolo letterario ottocentesco i cui affiliati erano soliti incontrarsi nella pasticceria  di Christopher Catling. Il gruppo veniva chiamato “Kit Cat club” dall’abbreviazione del nome del proprietario.
Durante la seconda guerra mondiale, la penuria di materie prime (in particolare il latte) costringe a un momentaneo cambio di ricetta e anche la confezione cambia, diventando blu. Nel 1949 ritorna alla ricetta e alla confezione originarie.
Negli anni ’50 comincia ad essere venduto all’estero e nel 1958 la JWT di Londra conia il celebre “Have a break, Have a Kit Kat”.
Alla fine degli anni ’80 la Rowntree’s viene acquisita dalla Nestlé e anche in Italia arrivano i celebri spot “Papere”, “Panda”  e poi tanti altri inviti a prendersi un break dalle attività della vita, con gusto e ironia.
Nel corso degli anni Kit Kat ha saputo interpretare il bisogno di staccare e prendersi un break dalle proprie attività, venendo incontro alle esigenze di vita emergenti decennio dopo decennio.
Ad esempio, ora che capita di staccare rimanendo al computer seduti sulla sedia da ufficio semplicemente passando dal lavoro a Facebook, Kit Kat reinterpreta la pausa contemporanea trasformando la sedia da ufficio da strumento di lavoro a strumento di divertimento. Nasce così l’invito a prendersi un Chair Break (vedi http://www.haveabreak.it/#/video).
Oggi Kit Kat è uno dei primi marchi di snack al mondo e comunica anche attraverso i nuovi strumenti digitali e i social media. A metà ottobre 2010 Kit Kat ha superato il milione e duecentomila fan di Facebook. A 75 anni gode ancora di un’ottima salute.
http://www.haveabreak.it/#/anniversary

La prima confezione di Kit Kat (1935)


La prima pubblicità Kit Kat che posiziona la marca nell’area break (1937)


Jwt Londra crea la line “Have a break, Have a Kit Kat” (1958)



La pagina Facebook di Kit Kat. Oltre 1.200.000 fans (ottobre 2010).




JWT Chuco
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
BRANDING - 23/04/2011
Il tricolore esplode in adv
BRANDING - 12/06/2011
Un rinoceronte a pois per dare nuovo slancio al brand
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
BRANDING - 29/05/2011
Fiat 500 by Gucci
BRANDING - 06/09/2010
Fiberceutic di L’Oréal Professionnel
 
 

Business Video