Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
26/11/2010  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

China Awards 2010

La Cina come opportunità di business per l’Italia. Con la giusta dose di creatività e intraprendenza si possono fare buoni investimenti. Si è tenuta a Palazzo Mezzanotte la quinta edizione dei China Awards, manifestazione organizzata dalla Fondazione Italia Cina e da MF - Milano Finanza con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero dell’Ambiente e del Ministero degli Esteri, la partnership della Camera di Commercio Italiana in Cina e il prezioso contributo di Intesa Sanpaolo.

Ad essere premiate le migliori aziende italiane che meglio hanno saputo cogliere le opportunità del mercato cinese e le realtà cinesi che si sono distinte in Italia. Uno scambio economico e culturale di enorme importanza. Introdotto quest’anno il premio Corporate Social Responsability, è andato a  ECPI, come impresa italiana che si è distinta in progetti di CSR nella direzione di uno sviluppo sostenibile in Cina. L’azienda ha concluso un‘importante partnership con il China Securities Index, il più importante provider di indici presente in Cina (partecipato dal governo cinese). Diversi sono gli esempi di buona imprenditoria italiana all’estero. E’ il caso di Vicenzi, ad esempio, che ha saputo far apprezzare in Oriente la pasticceria nostrana.

Protagonisti e premiati di questa nuova edizione non solo le aziende, ma anche due esponenti italiani, che all’estero vince e stupisce: Paolo Fresu e Danilo Rea. Ai due musicisti, che hanno suonato ‘‘The Best of Italian Jazz in Shanghai‘‘ e ricevuto il Premio Speciale Cultura Capital Elite.

 “L’obiettivo dei China Awards è comunicare l’importanza che l’internazionalizzazione riveste per le aziende italiane, sottolineando i benefici che derivano dai flussi di capitali, persone, idee, beni e servizi tra Italia e Cina - ha spiegato Cesare Romiti, Presidente della Fondazione Italia Cina -. Momenti di riflessione come i China Awards, occasioni in cui condividere strategie vincenti e incoraggiare una reazione positiva nei confronti della sfida cinese, sono auspicabili soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo. I China Awards conferiscono visibilità ai casi di successo di imprese italiane che operano con la Cina, spesso poco conosciuti al largo pubblico. La Fondazione Italia Cina è anch’essa una storia di successo, in soli cinque anni di attività ha dato un significativo contributo progettuale e creato un solido ponte per avvicinare il mondo economico italiano alle opportunità del mercato cinese. Un ponte che anche le imprese cinesi stanno attraversando sempre più numerose per investire in Italia”.

Sette le macrocategorie di premi previste per i China Awards: Creatori di Valore, Top Investor in Italy e Top Investor in China, che hanno un carattere oggettivo, i premi Expo Shanghai 2010, Capital Elite, Leone d’Oro e il nuovo premio Corporate Social Responsability, che hanno invece carattere soggettivo.

I premi di carattere soggettivo sono stati attribuiti da un’autorevole giuria presieduta da Cesare Romiti e Paolo Panerai, Vice-Presidente e Amministratore Delegato di Class Editori.

I proventi della serata di premiazione sono stati devoluti al progetto LifeLine Express, un treno-ospedale che viaggia per le regioni più remote della Cina per curare la cataratta, patologia che nel Paese colpisce ogni anno più di 400.000 persone, anche bambini.



Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
INTERNATIONAL - 25/11/2015
Simboli nazisti a New York: la campagna di Amazon
INTERNATIONAL - 06/10/2015
Moda&Lusso, una crescita a livello mondiale
INTERNATIONAL - 12/11/2010
Come l’India sta influenzando l’innovazione globale
INTERNATIONAL - 22/01/2009
MAROCCO: Sempre più interesse per il ‘Made in Italy’
INTERNATIONAL - 24/10/2010
Prepaid Summit Europe 2010
 
 

Business Video