Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
27/02/2009  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Internal branding

 

E’ stato presentato allo IED, all’interno del programma di studi del master in Brand Management, il libro ‘Internal Branding’, scritto da Patrizia Musso ed edito da Franco Angeli.  Aldo Colonetti, Filosofo e Direttore Scientifico Gruppo IED, ha moderato il dibattito tra gli ospiti, rappresentanti della marketing community: Stéphane Vacher - Responsabile Marketing Clienti&Immagine Banca Fideuram, Gabriele Qualizza - Consulente aziendale , Arianna Vetrugno - HR, Marketing&Communication Manager  Ogilvy Group Italy, Roberto Onagro - Senior partner OgilvyAction.
Stéphane Vacher  e Roberto Ongaro hanno raccontato l’esperienza della celebrazione del 40° anno di Banca Fideuram, organizzata da OgilvyOne. Prima dell’evento Paolo Iabichino, direttore creativo di OgilvyOne, aveva  affermato: "La notizia ci riempie di soddisfazione perché è la conferma di una rapporto appena iniziato, ma che si sta muovendo su ottime premesse per una collaborazione ricca di opportunità e successi reciproci. In banca Fideuram abbiamo trovato interlocutori sensibili alle tematiche che da sempre appartengono al lavoro di Ogilvy: il culto della brand, l’attenzione per il dettaglio, il sorriso sulle labbra e la voglia di coinvolgere i propri pubblici, sia quando questi sono consumatori che quando si tratta di collaboratori, dipendenti, private banker, come nel caso del grande evento celebrativo per i 40 anni di Banca Fideuram Banca Fideuram”. Nel 2008, come  espressione della vocazione a creare valore nel tempo per i clienti, nasce  il nuovo claim ‘Generazioni di valore’. L’evento organizzato da OgilvyOne diviene un’occasione in cui i brand ambassador respirano la storia e la cultura di marca, e diventano uomini di spettacolo e testimonial del brand.
Questo è soltanto uno degli esempi di come far dialogare con il brand con  pubblici aziendali interni, secondo le dinamiche appunto dell’internal branding, strategia comunicativa in cui sono comunque presenti alcune dinamiche tipiche della comunicazione esterna.
“Alcuni aspetti apparentemente secondari possono contribuire a migliorare il coinvolgimento delle persone nel contesto dell’azienda i cui si muovono – ha proseguito Gabriele Qualizza – L’azienda può utilizzare colori caldi, che indicano intensità emotiva, partecipazione, coinvolgimento; oppure introdurre la dimensione ludica o teatrale all’interno dell’ambiente lavorativo. Non bisogna agire su queste leve, ma creare ambienti che pongano attenzione ad esse”.

Deborah Baldasarre

 

Per visualizzare il video dell’evento, clicca qui



ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
BRANDING - 23/04/2011
Il tricolore esplode in adv
BRANDING - 12/06/2011
Un rinoceronte a pois per dare nuovo slancio al brand
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
BRANDING - 29/05/2011
Fiat 500 by Gucci
BRANDING - 06/09/2010
Fiberceutic di L’Oréal Professionnel
 
 

Business Video