Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
01/12/2010  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Sinfonie al cioccolato

Federica Braghi
Il 2011 regala agli italiani la nuova cioccolata Sinfonie Perugina, nata nella divisione Nestlé Professional Italia. Una ‘coccola’ dal sapore autentico che prelude a una vera esperienza polisensoriale. Sei gusti  -  adagio fondente, vivace alla nocciola, moderato al latte, allegretto al cocco, vivacissimo bianco, allegro al cioccolato – selezionati in base alle preferenze dei consumatori italiani in grado di soddisfare anche i palati più esigenti, da assaporare in una tazza personalizzata e studiata per esaltarne l’esperienza di degustazione e racchiuderne l’aroma, ognuno dei quali rimanda ad un tempo musicale.
“Il nome ‘Sinfonie’ è stato declinato graficamente con elementi circolari che riprendono appunto i tempi musicali e creano una splendida sinfonia – dichiara Alessandra Montrasio, product manager Nestlé Professional – .Un viaggio, un modo diverso per presentare un concetto nuovo per il canale bar”.

Ne abbiamo parlato con Federica Braghi, Marketing Director Nestlé Professional.

A un anno di distanza dal lancio della divisione Nestlé Professional Italia, creata per consolidare la leadership nel mercato dell’Out Of Home, quali risultati avete raggiunto?

Nestlé Professional nasce come divisione internazionale - un business verticale che risponde direttamente alla centrale operativa che ha sede in Svizzera - per rafforzare il più possibile le strategie dell’Out Of Home. Operiamo su diversi canali, dall’hotel e della ristorazione, dai grandi clienti come Autogrill e McDonald’s al mondo del bar, dalle vending machine alla gelateria professionale.
Anche se si parla di obiettivi di lungo periodo, abbiamo sicuramente compiuto un primo passo importante in tal senso. La nostra volontà è infatti puntare molto su canali in cui possiamo offrire maggiore visibilità e valore aggiunto ai nostri brand grazie alle nostre due categorie strategiche: il beverage inteso come hot beverage, in particolare Nescafé e tutto ciò che concerne le cioccolate Perugina, oltre ai succhi San Pellegrino; il dessert, con i marchi Nestlé e Perugina, i cui preparati, con intenso focus su R&D (abbiamo uno stabilimento dedicato al nostro business in Austria) e strategia di marketing. Il maggiore cambiamento che la nascita della divisione ha comportato è stata la focalizzazione su questi asset, principalmente con i brand Nescafé e Perugina.

L’esperienza polisensoriale è rinvenibile nelle strategie di comunicazione del prodotto e nel rapporto con i consumatori. In che senso?

Al di là dei prodotti, cerchiamo di andare incontro alle esigenze del nostro target con una consulenza personalizzata che cambia in base ai canali distributivi. Per esempio, nel caso del bar raggiungiamo l’operatore attraverso un concessionario ma disponiamo anche di uno spazio culinario in sede a Milano, dove chef e pasticcieri possono affiancare i venditori con una dimostrazione della preparazione degli stessi prodotti, in modo tale che gli operatori possano valorizzarlo in maniera più efficace sul punto vendita.
Questo tipo di consulenza avviene anche attraverso gli scatti fotografici effettuati sempre durante la realizzazione dei materiali di comunicazione, un altro aspetto che contribuisce ad arricchire l’esperienza polisensoriale.
Sinfonie di cioccolato nasce proprio dalla volontà di seguire un trend di declinazione di gusti diversi di cioccolato, portando il vissuto di polisensorialità legato al cioccolato nel mondo dei bar, costituito da un’ampia varietà di gusti, esperienze visive, preparazioni e presentazioni.


Come sarà veicolata la comunicazione di Sinfonie al cioccolato?

I mezzi di comunicazione di questa divisione differiscono da quelli della Nestlé, dato che si rivolgono ad un target BtoB e non BtoC. Il nostro target primario è il food&beverage manager o l’operatore del bar, quindi usiamo altri mezzi di comunicazione per dialogare con loro; un altro tipo di informazione giunge poi al consumatore finale attraverso: la mediazione di queste due figure, il merchandising presente nel punto vendita e la comunicazione televisiva di Perugina.
Il primo step nel 2011 sarà avviato con attività di PR, aggiornamento della sezione bar del sito Nestlè Professional (http://www.bar.nestleprofessional.it/), advertising su riviste di settore e attività instore ovvero formazione per gli operatori che sono veicolo di comunicazione con il cliente finale.
E’previsto un investimento in comunicazione  del 10% circa del fatturato del prodotto.

Tiziana Baffa (account director) e Silva Castellani (direttrice creativa) dell’agenzia ATC si sono occupate del progetto creativo e grafico, con l’obiettivo di veicolare i valori di qualità, tradizione e italianità, legandoli al mondo della musica.

Non resta che assaporarle nei migliori bar del Paese.

Deborah Baldasarre



Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
- 22/10/2010
Italiani, popolo di navigatori digitali… e di social networkers
- 25/01/2011
Kiri rivoluziona i concept store
- 16/11/2010
Sin-ghiozzo, il nuovo singolo dei negramaro
- 26/11/2010
Tributo all’arte
- 15/07/2010
E-mail marketing e privacy
 
 

Business Video