Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
10/01/2011  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Integrare Marketing Offline ed Online: il vostro Negozio è verificato nelle Mappe di Google?- Parte 1

internet, SEO
Se avete uno o più negozi fisici è fondamentale sapere che da qualche settimana Google ha trasformato in modo radicale la gestione della Ricerca Locale ovvero dei risultati che il motore ci restituisce con all’interno integrate anche le mappe di Google. Questo cambiamento dà una grande opportunità di business e promozione sul web per tutte le aziende della distribuzione che hanno dei punti di vendita fisici (e/o una rete di rivenditori geolocale). Vediamo con un esempio cosa è cambiato e cosa i negozi o catene retail devono fare per approfittare di questa vera e propria rivoluzione!

COSA E’ CAMBIAT La ricerca Locale è una interrogazione che richiede un risultato geolocalizzat se scrivo su Google “Avvocato Milano” è chiaro che ricerco un professionista nella zona di Milano; tramite l’IP (Protocollo Internet da cui ti connetti),il motore di ricerca è in grado di capire da quale luogo fisico facciamo una ricerca e per questo dal 2008 ha iniziato ad integrare le mappe nel corpo della pagina dei risultati (per maggiori dettagli ricerca su Universal search) anche senza bisogno di specificare nel box di ricerca Milano. Fino a qualche settimana fa, Il peso dei risultati locali è sempre stato minoritario.



 

Ecco la rivoluzione Locale: l’azienda Californiana ha deciso di aumentare in modo pesante la presenza e visibilità dei risultati locali (ovvero della zona da cui parte l’interrogazione) all‘interno dei risultati organici; di fatto la presenza di risultati locali sulla SERP è aumentata sia nel corpo della pagina che sul lato destro (dove è stata spostata la mappa). Ciò de facto determina una sottrazione inevitabile di spazio e visibilità ad altri risultati web “non locali” mentre i risultati geo-locali acquisiscono la maggioranza dello spazio disponibile (vedi immagine sotto). Questa è una grossa opportunità di promozione sui motori di ricerca per tutti coloro che hanno una capillare presenza di punti vendita ( o rivenditori diretti) sul territorio.

 

COSA FARE : considerato che molti utenti cercano info e decidono online ed acquistano poi offline, le imprese con presenza fisica locale offline dovrebbero anche affermare la loro visibilità online nei risultati locali prendendo in considerazione subito queste attività:

  • E’ indispensabile richiedere, attivare e completare l’account e la pagine locali di Google o rivolgersi alla vostra Agenzia SEO che lo faccia per voi.
  • Le informazioni sulle mappe devono essere complete (indirizzo, numero di telefono, le ore di apertura, foto, recensioni e così via). Ciò migliora l‘esperienza complessiva dell‘utente.
  • Stimolare i vostri clienti a scrivere opinioni su come si sono trovati. Evitate recensioni fasulle.
  • Cercate di ottimizzare le pagine del vostro sito associate alla presenza locale

Nel prossimo articolo esamineremo i motivi che riteniamo abbiano spinto Google a questo orientamento di medio termina alla ricerca locale. Riteniamo infatti che questo è solo l’ inizio di un nuovo orientamento geolocale del gigante di Mountain View!

Vuoi essere aggiornato sul Marketing sui Motori di ricerca? Segui Ale Agostini su Linkedin

Buon 2011 a Tutti!

Ale Agostini

Amministratore Bruce Clay Europa e docente Master Comunicazione Internazionale Iulm




Bruce Clay
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 06/02/2009
Edilportale Marketing Awards 2009
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
MEDIA - 08/10/2010
Affermare la Marca sui Mercati Esteri: quando il SEO (posizionamento sui motori di ricerca) aiuta il “branding online”
MEDIA - 13/11/2010
Comunicato stampa visibile su Google? 5 facili trucchi a costo zero!
 
 

Business Video