Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
22/02/2011  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Philips insiste sul green

philips, green, ecosostenibilità, hi-tech, tv,

Più che una novità è una conferma. Philips ha da tempo legato il suo brand ai valori dell‘ecosostenibilità e – giustamente - continua imperterrita su questa strada.
La multinazionale olandese, una delle prime a introdurre un marchio per contraddistinguere i prodotti green (Philips Green Tick, ndr), ha annunciato di investire, entro il 2015, 2 miliardi di euro in innovazioni verdi per il continuo miglioramento dei processi produttivi nei suoi tre settori più strategici: Healthcare, Lighting e Consumer Lifestyle.
Per “Green Production” si intendono quei prodotti che hanno una performance di almeno il 10% superiore alla concorrenza o al prodotto precedente della propria gamma in una o più delle “green focal areas”: efficienza energetica, packaging, peso, sostanze pericolose, affidabilità nel tempo, riciclo a fine vita.
Un impegno, quello di Philips, che ha già permesso di raggiungere un‘incidenza del 38% dei “green products” sul fatturato globale nel 2010, in crescita di 7 punti percentuali rispetto all‘anno precedente (l‘obiettivo è raggiungere il 50% nel 2015): risultato raggiunto grazie a un‘applicazione sempre più determinata dell‘approccio EcoDesign, che permette di sviluppare prodotti a minor impatto ambientale nel ciclo di vita complessivo dei prodotti.
Ad esempio, il settore Healthcare ha dato vita a Philips Essential, un nuovo sistema di monitoraggio, da utilizzare durante il trasporto di pazienti, che prevede il 48% di risparmio energetico, il 72% in meno del peso del prodotto, il 32% in meno del peso del packaging e una batteria senza presenza di acidi. O ancora, il settore Lifestyle ha lanciato il Tv Econova, uno dei primi televisori al mondo a ricevere la classificazione A+ in occasione dell‘introduzione dell‘Etichetta Energetica Europea e che si è meritato il premio EISA Best Green TV 2010/2011. Il settore Lighting ha contribuito a circa la metà del fatturato green del 2010 con il lancio di soluzioni innovative come la lampadina da 12 watt EnduraLED, la prima in grado di sostituire il tradizionale bulbo a incandescenza da 60 watt.
Già nel 2007 Philips aveva lanciato il programma EcoVision 4, che stabiliva i target relativi ai prodotti green, agli investimenti in innovazione verde e al continuo miglioramento dei processi produttivi; programma che si è poi ripetuto e potenziato negli anni, fino all‘ultimo annuncio di qualche giorno fa.
“La sostenibilità è parte integrante del DNA aziendale e driver del nostro modo di fare business”, ha sottolineato Rudy Provoost, Chairman del Philips Sustainability Board e CEO di Philips Lighting. “Raddoppiando il nostro investimento nelle innovazioni Verdi entro il 2015, riconfermiamo l‘ambizione di essere sempre più un‘azienda leader nell‘health and wellbeing, offrendo soluzioni significative che migliorano la qualità della vita delle persone nel pieno rispetto dell‘ambiente e della società”.
"La comunicazione di Philips è per lo più orientata al contatto diretto col consumatore, al fine di trasmettergli la sensibilità ai temi della sostenibilità ambientale che la nostra azienda ha sposato da tempo", sottolinea Sergio Tonfi, Corporate Communication manager di Philips Italia. "I canali prediletti sono, di conseguenza, il web e gli eventi a tema, luoghi in cui concentreremo le nostre attività nei prossimi mesi".

Roberto Bonin



Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MANAGEMENT - 13/01/2016
Le 5 cose necessarie a un imprenditore nel 2016
INTERNATIONAL - 11/01/2013
Fabriano conquista la Cina
MANAGEMENT - 15/05/2011
Green marketing e nuovi consumatori
FOCUS ON - 19/03/2011
I sette vizi capitali del greenwashing
FOCUS ON - 08/04/2011
iPad per tutti
 
 

Business Video