Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
07/03/2011  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Everywhere social

mobile connection, connessione mobile
I social network sono i protagonisti indiscussi del world wide web degli ultimi tempi. Già da alcuni mesi dall‘headquarter di Palo Alto hanno annunciato di aver superato la soglia a di 600 milioni di iscritti, la comunità più grande finora conosciuta e che dà vita a una quantità di interazioni inimmaginabile fino a pochi anni fa. Miliardi di accessi ogni giorno che sono in continuo aumento anche grazie allo sviluppo della connessione in mobilità attraverso smartphone e tablet.

Uno studio effettuato da comScore, società di rilevazione del traffico internet e del Browser Share, individua nel social networking con device mobili la categoria che sta crescendo più rapidamente negli Stati Uniti. ‘The 2010 Mobile Year in Review‘, questo il nome della ricerca, ha calcolato circa 58 milioni di utenti statunitensi che si collegano ai social network in mobilità. Un fenomeno che si osserva, seppur con numeri più bassi, anche nel panorama europeo dove gli utenti mobili sono 28 milioni.

Come era facile aspettarsi Facebook ha trainato il fenomeno con circa il 90% degli accessi sia americani che europei, una crescita del 120% rispetto all‘anno precedente. Seguono YouTube e Twitter che hanno registrato una crescita rispettivamente del 95 e del 195% tra dicembre 2009 e lo stesso mese del 2010. Anche MySpace aumenta ma solo nel contesto europeo (32% in più) mentre negli USA scende di un ben 20% rispetto all‘anno precedente.

Ma non è solo la connessione in mobilità a registrare aumenti. Il I Report Annuale sui Rischi dei Social Media per le PMI mostra come queste realtà stiano sempre più utilizzando i social media come strumento di collaborazione, ma con una scarsa attenzione al versante della sicurezza.  I social sono quindi i principali veicoli di infezioni e violazione della privacy e non mancano aziende che hanno subito perdite finanziarie.

Incrementare i servizi offerti, promuovere iniziative di marketing, mantenere relazioni e crearne delle nuove sono gli obiettivi perseguiti. Uno strumento che permette a queste piccole realtà presenti in maniera significativa nella penisola, di comunicare un‘attenzione alle innovazioni e realizzare una connessione con il mondo dei giovani, i più avvezzi ad usare i social network.

Non solo business ma anche preziosi strumenti di indagine che in molti casi hanno permesso di imboccare la giusta strada per la risoluzione di un caso. Profili di Facebook studiati attentamente  come per Yara Gambirasio e Anna Costanzo che hanno fornito tracce importanti per arrivare agli assassini.

I social network entrano quindi a pieno titolo nella vita di tutti, iscritti e non, una unione tra realtà e virtualità che sempre più caratterizza il mondo del 21° secolo. Nessuno può prescindere dal loro utilizzo e non riconoscere la rivoluzione che hanno generato.

Andrea D‘Alessandro


Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
FOCUS ON - 26/06/2014
7+1 linee guida per una landing page vincente
BRANDING - 23/04/2011
Il tricolore esplode in adv
FOCUS ON - 04/04/2013
The Italian Startup Incubator
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MANAGEMENT - 07/11/2012
Kotler: 'L'Italia ha dimenticato il marketing'
 
 

Business Video