Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
14/03/2011  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Google Circles? Forse sì, forse no

google circles
Google lancerà a breve  un nuovo social network alla SXSW, l‘annuale conferenza su musica, film e interazione di Austin, almeno secondo quanto dichiarato da Read Write Web. Parliamo di rumors che sono stati già smentiti dalla casa di Mountain View che ha categoricamente escluso la possibilità di un lancio nei prossimi giorni.

Il campo del sociale è molto importante per Google ma allo stesso tempo risulta fondamentale distinguere un‘eventuale servizio offerto da quello che è attualmente fornito da Facebook. Big G sta quindi focalizzando i suoi sforzi sui gruppi di amici e in particolare sulle modalità di condivisione.

Varie sono le piccole funzioni rilasciate di volta in volta negli ultimi tempi come la toobar stauff, profile stuff e video stuff. In molti ritengono che vedremo in futuro altri piccoli aggiornamenti ma che in nessun caso ci saranno grandi annunci di un nuovo social network. Troppa la riluttanza di Google che ha smentito qualsiasi impegno nella realizzazione di un prodotto ‘sociale‘.

Eppure Google Circles, questo il nome del social network in questione, di certo non sarà lanciato nei prossimi giorni, ma non possiamo escludere un suo ingresso futuro nel mondo del web. Nessuno infatti, fino a ora, ha smentito l‘esistenza di un simile progetto, un servizio dovrebbe fornire la possibilità di pubblicare foto, video e notizie sul proprio status.

A differenza di quanto accade su Fb, Google Circles dovrebbe consentire di condividere gli elementi solo con i gruppi più appropriati tra i propri contatti. Non più post indistinti e verso tutti i propri contatti, ma contenuti ‘profilati‘ e indirizzati solo a ‘circoli‘ ben definiti, un tipo di comunicazione diversa per ogni ‘cluster‘ di amici.

Sempre secondo i rumors Google Circles dovrebbe essere stato sviluppato da Chris Messina, il co-creatore di numerosi successi social, e da Jonathan Sposato Ceo del foto editing.

Non si può pensare a un evento che possa destabilizzare Facebook o metterlo nei guai. Né tutte le cose che Google sta mettendo insieme potranno per diversi anni riuscire a intaccare la supremazia della creatura di Zuckerberg. Al contempo ciò non vuol dire che Google non debba cercare di entrare nella vita ‘sociale‘ e lanciarsi in un‘avventura che potrebbe portarla a riattrarre gli inserzionisti pubblicitari.

La pubblicità, è questo il centro della questione. Negli ultimi tempi il mercato pubblicitario di Facebook ha tolto introiti a Google e tutte le iniziative poste in essere dai dirigenti del motore di ricerca, sono indirizzate a riacquistare quella fetta ‘scippata‘ da Palo Alto. Un gioco a lungo termine quello in cui Google sta investendo, un gioco per riacquistare informazioni sugli utenti e rivenderle ai migliori offerenti.

Andrea D‘Alessandro


Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
BRANDING - 23/04/2011
Il tricolore esplode in adv
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MANAGEMENT - 07/11/2012
Kotler: 'L'Italia ha dimenticato il marketing'
FOCUS ON - 20/02/2011
La cravatta fa l’uomo marketing
BRANDING - 12/06/2011
Un rinoceronte a pois per dare nuovo slancio al brand
 
 

Business Video