Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
15/03/2011  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Miele e social: sempre meglio

Nel mercato degli elettrodomestici, il quasi totale collasso dei mercati finanziari ha creato un’insicurezza che dura ancora oggi, ma è proprio in questi tempi che la gente apprezza valori come qualità, credibilità, affidabilità e sostenibilità. Un esempio ne è l‘azienda familiare tedesca Miele, che alla crisi ha reagito bene. Infatti il produttore di elettrodomestici di fascia alta ha registrato un fatturato di 2,83 miliardi di Euro per l’anno commerciale 2009/10, conclusosi il 30 giugno 2010.

Si tratta di una crescita del 2,2% e corrisponde al più alto livello di fatturato mai raggiunto in 111 anni di storia aziendale. L’organico complessivo è rimasto costante intorno alle 16.600 unità. L‘azienda tedesca si sta preparando a compiere il passo successivo: lo sbarco sulla rete per trasmettere il suo messaggio digitale di coerenza d‘immagine a un pubblico nuovo e più vasto.  “La sfida di comunicazione da vincere è spiegare che il prezzo dei nostri prodotti ne rispecchia totalmente il valore”, afferma Alessandro Covi, amministratore delegato di Miele Italia.

Il consiglio di amministrazione dell’azienda guarda con entusiasmo all’anno commerciale 2010/11. “Qualora si confermassero le prospettive di congiuntura generalmente positive, anche la nostra crescita si consoliderà e diventerà sempre più dinamica”, sostiene il socio amministratore Markus Miele. Di grande impulso saranno diversi nuovi prodotti e tecnologie, che sono state presentate in anteprima mondiale in occasione di importanti fiere come IFA (elettronica di consumo), Küchenmeile A30 (fiera dedicata al mondo della cucina), Medica (medicina e tecnica ospedaliera) o LivingKitchen (salone internazionale della cucina). Ad esempio i primi elettrodomestici intelligenti e smart-grid compatibili, che si attivano automaticamente quando l’energia elettrica costa di meno.

Discorso analogo può essere fatto per le novità che consentiranno un impiego più confortevole ed efficiente di detersivi o un controllo a distanza da terminali come l’iPhone o iPad. Miele Italia in particolare, aiutata anche da una piccola ripresa dei consumi che si spera voglia essere confermata anche nei mesi a venire, punta a raggiungere risultati importanti così da superare i 100 milioni di euro.

“Questo dimostra una volta di più, che orientarsi coerentemente a valori come qualità, innovazione e sostenibilità anche in condizioni economiche mondiali difficili ripaga” sostiene Alessandro Covi. Studi di mercato mostrano la rinnovata stima di cui gode Miele grazie a questi valori. Nel contesto dell’indagine Most trusted brands i consumatori europei hanno eletto per la decima volta Miele come marchio più affidabile dell’industria degli elettrodomestici.

Nello scorso anno commerciale il gruppo Miele ha investito in tecnologia e innovazioni ben 137 milioni di Euro a livello mondiale. Attualmente l‘azienda opera in Italia tramite 4 mila punti vendita, di cui metà sono negozi di arredamento che vendono elettrodomestici da incasso. Per il momento ha solo un flagship store a Milano che con l‘insegna Miele Gallery oltre a vendere alcuni prodotti speciali della gamma, ha l‘obiettivo di dimostrare ai clienti l‘eccellenza del brand.

La sfida per il 2011 sarà prendere contatto con nuovi potenziali clienti attraverso i social network, presentando l‘azienda e la sua filosofia e rivolgendosi a un pubblico d‘utenza che sia disposto a spendere di più pur di avere un elettrodomestico di grande valore per la cucina, per il lavaggio, e per la pulizia della casa. Il budget di comunicazione e marketing raggiunge ogni anno il 5% del fatturato ( nel 2010 quasi 100 milioni) e fino all‘anno scorso questa cifra, che corrisponde a quasi 5 milioni di euro, è stata reinvestita dall‘azienda su una pluralità di mezzi tra cui molta televisione.

Tra due mesi partirà in rete una campagna per costruire la base di clienti online alla quale offrire come punto di riferimento un nuovo sito creato ad hoc e un blog collegati ai principali a Facebook, Youtube e Twitter. Verranno proposti eventi, discussioni e soprattutto informazioni per presentare e far conoscere agli utenti web il credo, le peculiarità e la strategia vincente.

Roberta Masella


Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
FOCUS ON - 16/02/2011
Forum della Comunicazione Digitale 2011
BRANDING - 02/03/2011
Un Tram Lilla per riscoprire la tenerezza
 
 

Business Video