Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
21/04/2011  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Obama on air su Facebook

Già in corsa per le prossime elezioni, Barack Obama, attuale Presidente degli Stati Uniti punta sui giovani per vincere. Il suo ultimo comizio, infatti, lo ha tenuto su facebook per far arrivare il suo messaggio (anti-repubblicano) ai più giovani, attraverso il passaparola telematico e che ha già utilizzato come strumento di comunicazione durante la campagna elettorale del 2008. E facebook, da parte sua, viene elettrizzato da una presenza illustre. Lo stesso fondatore, Mark Zuckenberg, si è scusato dopo la presentazione della Sandberg, Chief Operating Officer (Coo) di facebook, dicendo di sentirsi “come dire, un po’ nervoso: sapete, abbiamo il presidente degli Stati uniti qui con noi”.

La situazione di bilancio americana è insostenibile, ha spiegato Obama: ” Ci troviamo in un momento critico, in cui dobbiamo prendere decisioni” e tagliare la spesa per risollevare i conti è sempre più necessario.  Obama lascia intendere che l‘intenzione è quella di togliere entro la fine del 2012 gli sgravi fiscali previsti per la popolazione più ricca, con una battuta scherzosa rivolta al giovane neo-miliardario: "sia io che te dobbiamo prepararci a pagare più tasse. Lo so che per te non è un problema". Ma il Presidente sottolinea che per quest‘operazione bisogna usare lo ‘scalpello‘  e non il ‘machete‘, altrimenti si rischia una nuova recessione.

E la zavorra dell‘economia americana di cui parla Obama è rappresentata dal mercato immobiliare, al centro della crisi: è essenziale risollevare l‘industria immobiliare. In questo modo “la gente avrà più fiducia, spenderà di più e sarà assunta con un generale miglioramento dell‘economia” sottolinea il Presidente. “È ancora dura ma in alcune aree del Paese la situazione sta migliorando anche se l‘economia non cresce velocemente come vorremmo” aggiunge Obama, che si dice scettico sul piano dei repubblicani: “è radicale. Non lo definirei particolarmente coraggioso, piuttosto di corta veduta.

Nulla è più facile che risolvere un problema sulle spalle dei più poveri o di quelli che non hanno poteri”, mentre è importante non tagliare le risorse che possono creare occupazione. Durante il comizio il Presidente e il giovane fondatore di Facebook hanno affrontato i temi più importanti del programma di Obama, sia commentando l‘operato dell‘ultimo periodo che mettendo le basi per un ulteriore mandato, in caso di rielezione.

Obama ha spiegato l‘essenza della sua coraggiosa riforma sanitaria – con l‘elogio di Zuckerberg - rivolgendosi direttamente alla platea ,composta principalmente da dipendenti Facebook: "Ora qui siete assunti in una compagnia forte, solida, ma pensate se foste ancora nel vostro garage... chi vi darebbe una assistenza sanitaria... e se foste anziani? Nessuna assicurazione sanitaria vi prenderebbe... Come fareste?".

Sul tema dei tagli necessari ha chiamato in causa il Pentagono per cui vengono messi sotto spesa sistemi d‘armi di cui non c‘è reale bisogno, ma gli investimenti avvengono ugualmente a causa della pressione dalle lobbies affinché vengano inserite. Alla domanda di Zuckerberg sulle eventuali modifiche che avrebbe fatto al suo operato finora, Obama ha la risposta facile: "Più che dire cosa avrei fatto diversamente dirò cosa avrei ancora voglia di fare nei prossimi quattro anni. Se sarò rieletto vorrei occuparmi meglio di immigrazione e soprattutto energia."

Nel messaggio agli elettori suggerisce di "investire in energia pulita, in bio-combustibili, in rinnovabili, in auto a basso impatto energetico, per salvare il pianeta e abbassare le spese di ogni famiglia." L‘appello finale alla nazione di Obama è a pennellate patriottiche: "Non siate frustrati e cinici nei confronti della nostra democrazia. Siamo stati in situazioni critiche, ma ne siamo sempre usciti al top, ma a condizione che siamo tutti insieme e lavoriamo tutti al massimo."

Roberta Masella


Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
FOCUS ON - 16/02/2011
Forum della Comunicazione Digitale 2011
BRANDING - 02/03/2011
Un Tram Lilla per riscoprire la tenerezza
 
 

Business Video