Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
25/05/2011  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Guerrilla Marketing, a volte ritornano

Il termine Guerrilla Marketing è stato coniato dal pubblicitario statunitense Jay Conrad Levinson nel 1984. Ne parla nell‘omonimo volume indicandone una forma di promozione pubblicitara non convenzionale e a basso costo ottenuta attraverso l‘utilizzo creativo di mezzi e strumenti aggressivi che fanno leva sull‘immaginario e sui meccanismi psicologici degli utenti finali.

Uno dei primi esempi di guerrilla marketing è legato al film The Blair Witch Project, uscito poco dopo uno strano tam tam di notizie lanciate sul web e su altri media, che riportavano la notizia della scomparsa di quattro cineasti in una foresta del Maryland nel 1994 e le cui riprese furono recuperate per caso più avanti. Questo tipo di operazione è stata ripresa da molti pubblicitari in seguito, soprattutto per la mancanza di fondi, tuttavia l‘efficacia diminuiva con l‘uso troppo frequente.

Recentemente per stupire sempre di più un pubblico ormai insensibile agli annunci pubblicitari e vaccinato contro le provocazioni quotidiane e gli attacchi che giungono da ogni lato, i creativi italiani si sono nuovamente buttati sulla Guerrilla. A Roma un tappeto adesivo applicato sopra delle strisce pedonali con al centro la sagoma di Usain Bolt, il campione mondiale dei 100 e dei 200 metri e ospite d‘onore del Golden gala all‘Olimpico, è stata usata per reclamizzare un negozio della stessa via del Corso .

L‘operazione era appunto volta a sorprendere il pubblico in un momento inaspettato, ovvero l‘attraversamento della strada, un luogo anticonvenzionale per gli annunci pubblicitari e che attiri maggiormente l‘attenzione.

Ancora più aggressiva sarà l‘operazione di MaxMyStyle, a Milano  sabato 28 maggio 2011 che in alcune delle zone più trendy e fashion di Milano vedrà modelle e modelli a spasso con gadget e accessori che lasceranno in giro.  Chi raccoglierà l’accessorio ‘lasciato incustodito‘, troverà un’etichetta con il link al sito MaxMystyle.it e alla pagina facebook.com/maxmystyle a cui collegarsi per partecipare ad un concorso con in palio un viaggio intorno al mondo con Colgate MaxMyStyle.

Roberta Masella


Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
FOCUS ON - 16/02/2011
Forum della Comunicazione Digitale 2011
BRANDING - 02/03/2011
Un Tram Lilla per riscoprire la tenerezza
FOCUS ON - 17/02/2011
Bit 2011: no alla tassa di soggiorno
 
 

Business Video