Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
01/06/2011  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

10 minuti senza tecnologia

Secondo uno studio pubblicato recentemente da CourseSmart e Wakefield Research, molti studenti universitari sarebbero completamente dipendenti dalla tecnologia digitale in classe.

Lo studio ha esaminato 500 studenti di differenti college americani e il 73% di loro ha detto che non sarebbe in grado di studiare senza il supporto di una qualche forma di tecnologia, e il 38% afferma di non poter stare nemmeno dieci minuti senza la possibilità di visualizzare e aggiornare il proprio laptop, smartphone, tablet o eReader. Molti degli studenti hanno detto di utilizzare la tecnologia ai fini dell‘apprendimento, perchè integra quei compiti che tradizionalmente vengono ssvolti su carta.

Non sorprende che la stragrande maggioranza degli studenti usi la tecnologia per  la ricerca o per preparare documenti, (81% e 82% rispettivamente), ma addirittura il 70% degli studenti ha dichiarato di utilizzare la tastiera, piuttosto che  per prendere appunti su fogli di carta, mentre il 65% di utilizzare dispositivi digitali per creare presentazioni. La tecnologia risulta inoltre essere la strada più battuta per entrare in contatto con i docenti: il 91% degli studenti ha citato la posta elettronica come metodo per cercare aiuto in più dai loro istruttori. L‘utilizzo di un e-reader per i compiti di lettura assegnati dai docenti non è però andato incontro alla stessa fortunata sorte.

Uno studio del 2010 di OnCampus Research ha rilevato che il 74% degli studenti intervistati ancora preferiscono leggere un libro di testo stampato. Tuttavia il sondaggio CourseSmart suggerisce che l‘adozione eTextbook potrebbe essere ormai prossima. Quasi la metà degli studenti intervistati ha dichiarato di leggere regolarmente eTextbooks. Il 63% ha letto un eTextbook sul proprio dispositivo almeno una volta, e la maggior parte del gruppo di indagine concorda sul fatto che questi siano più facili da trasportare, più semplici per la ricerca, più economici e migliori di quelli tradizionali per la lettura on-the-go.

Roberta Masella


Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
FOCUS ON - 16/02/2011
Forum della Comunicazione Digitale 2011
BRANDING - 02/03/2011
Un Tram Lilla per riscoprire la tenerezza
 
 

Business Video