Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
01/07/2011  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook  versione inglese

Date l’iPad ai vostri venditori!

Sfruttamento sistematico del mercato potenziale e riduzione dei costi commerciali costituiscono due elementi cruciali per un’azienda che debba gestire delle reti di vendita. 

VALUE LAB permette di centrare questi due importanti obiettivi con un ventaglio di soluzioni efficaci e flessibili sviluppate su iPad: da una parte, rendere la vita più facile anche ai venditori meno tecnologici e, dall’altra, facilitare notevolmente l’analisi, la pianificazione e il controllo per la direzione commerciale, a tutto vantaggio dell’aumento dei ricavi.

L’approccio vincente prevede la fusione armoniosa di strategia e operatività. Per strategia s’intende l’elaborazione di analisi strategiche approfondite e rigorose da parte della direzione commerciale, garantendo un elevato grado di capacità esecutiva a livello di singolo agente/venditore.

E la gestione dell’operatività? Oggi l’iPad, noto per la sua diffusione in ambito consumer, sta penetrando sempre più il mercato business delle reti di vendita.

Nell’ambito della field force, VALUE LAB ha sviluppato soluzioni su iPad volte a supportare il processo di vendita e negoziazione del singolo venditoreed in particolare finalizzate a:

  • definire e monitorare il budget di vendita ed i cruscotti del venditore per ognuna delle zone geografiche e dei clienti/prospect serviti e/o da visitare;
  • identificare le priorità di sfruttamento del mercato in termini di potenzialità di consumo e presenza del trade, tramite banche dati strutturate che permettano di analizzare la copertura del mercato, la penetrazione/acquisto medio per cliente;
  • programmare le attività nelle zone ad alto potenziale e non presidiate adeguatamente, evidenziando la lista dei clienti/prospect a più alta potenzialità;
  • illustrare il portafoglio prodotti (riducendo sensibilmente il costo di realizzazione dei cataloghi) e/o supportare il lancio di nuove linee mostrando le promozioni e la pubblicità con animazioni caratteristiche;
  • durante la fase dimostrativa del catalogo digitale, acquisire e trasmettere gli ordini con un semplice click, stampare la copia commissione e rilevare la firma in digitale;
  • ridurre sensibilmente i costi logistici attraverso la pianificazione ottimale del giro visita dei venditori e dei merchandiser;
  • per chi gestisce lo sviluppo di una rete di punti vendita diretti o in franchising, consente di calcolare “al volo” i dati di potenzialità di zona di una location in centro commerciale e/o su strada mettendola in benchmark con le best practices dei punti vendita meglio performanti;
  • trasmettere fotografie delle vetrine e/o dell’assortimento per assicurare la qualità dei propri punti vendita e/o della propria distribuzione multimarca;
  • e ovviamente leggere l’e-mail, navigare su internet…

La semplicità d’uso dell’iPad e l’intuitività delle sue applicazioni permettono oggi di diffondere queste soluzionifino a qualche anno fa indigeste per i venditori a causa di strumentipoco user friendly, pesanti ed invasivi. Altro importante incentivo deriva dalla natura cool dell’ iPad, utilizzato dal venditore comestatus symbol.


Marco Di Dio Roccazzella, Partner VALUE LAB

 

Per approfondimenti vai a http://www.valuelab.it/ e scopri le Case history dei corsi “Reti di vendita: razionalizzazione ed efficienza” http://www.valuelab.it/offerta/consulting/formazione/corso-reti-vendita.




Value Lab
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
FOCUS ON - 20/02/2011
La cravatta fa l’uomo marketing
BRANDING - 12/06/2011
Un rinoceronte a pois per dare nuovo slancio al brand
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
FOCUS ON - 16/02/2011
Forum della Comunicazione Digitale 2011
 
 

Business Video