Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
01/07/2011  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook  versione inglese

Al Festival di Cannes vince la creatività

Patti Smith
“Less Advertising, more creativity”. Il claim adatto per l’appena trascorsa edizione del Festival di Cannes lo conia la sacerdotessa del rock Patti Smith. “La cosa più importante in ogni situazione comunicativa è la verità, questo vale anche per l’advertising. Ciascun tipo di messaggio, e quindi anche la pubblicità, trasmette un’informazione” - ha aggiunto la cantante, presente al Palais ospite di un seminario Grey, durante un incontro con la stampa. Alla creatività ha fatto riferimento anche Paul Bulcke, ceo di Nestlé, rispondendo a Maurice Lévy, chairman e ceo Publicis Groupe: “Per noi creatività, nella comunicazione, non significa inventarsi qualche cosa che non è mai esistito, ma reingegnerizzare l’esistente. Ogni ‘Big Idea’ è sostanzialmente semplice in sé, creatività è trovare i modi più efficaci di tradurla in immagini e linguaggi”.
Sempre la creatività, quella semplice e non forzatamente ostentata, è stata anche motivo di vittoria per il film Puma nella categoria Craft. Il girato di 60 secondi mostra quanto complicato possa essere il semplice. Il film, premiato considerando parametri quali casting, produzione, fotografia e regia, vince per il suo sapore ironico e allo stesso tempo intimista. Creativa, anzi spettacolare èla campagna ‘Write the future’ di Nike, vincitrice del Grand Prix Film. Lo spot, realizzato per i Mondiali del Sud Africa e che annovera nel cast alcune fra le principali star del calcio internazionale, vanta una brillante esecuzione e un’incredibile scenografia. E gli italiani, noti per estro e genialità, come escono da quest’edizione, da poco conclusa, del Festival Internazionale della creatività? Non bene, niente ori e argento, bisogna arrivare al bronzo per vedere qualche nostro film premiato. Eppure tra questi, ce ne è uno, che riempie di orgoglio e di entusiasmo. Si tratta di ‘Because I like you’, girato per Poste italiane e ideato dai tre giovanissimi creativi Davide Mardegan, Niccolò Dal Corso e Davide Mardegan. I tre ragazzi si sono rivelati la vera sorpresa del Festival di Cannes per quanto riguarda l’Italia. Per coraggio, improvvisazione e creatività.

Serena Poerio




Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
FOCUS ON - 16/03/2011
La persona femminile nella pubblicità
FOCUS ON - 02/04/2011
Branded Food Trucks
BRANDING - 17/10/2014
Crai. Nel cuore dell'Italia. Due milioni di euro per il nuovo posizionamento del gruppo
MEDIA - 23/02/2011
Videochiamate d’amore con MSN e ‘Manuale d’amore 3’
 
 

Business Video