Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
14/07/2011  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook  versione inglese

Web à porter: newsletter e moda

manager, moda
Durante la settimana della Moda Uomo Milano, quest’anno le case di alta moda maschile hanno messo in pratica strategie di comunicazione innovative: le newsletter dei principali brand hanno il tratto comune di veicolare gli utenti verso altri canali digitali. Questo perché l’utilizzo di varie leve digitali in concomitanza con l’email marketing consente di creare maggiori touch point con i clienti e di fidelizzarli; al contempo viene rafforzata la presenza del brand su web, incrementandone la visibilità e coinvolgendo un numero sempre maggiore di utenti. L’email si caratterizza quindi per il ruolo di digital facilitator all’interno di un ecosistema di informazione e di esperienze per l’utente.
Quali sono le principali strategie adottate? Per scoprire i trend del settore “alta moda” abbiamo utilizzato NewsletterMonitor, l’innovativa piattaforma per il benchmarking nell’email marketing, ideata e sviluppata da ContactLab.

Guardando le newsletter dei principali brand che hanno partecipato all’evento, l’invito al live streaming è comune: tramite internet le case di moda scelgono di invitare i propri utenti a seguire la spettacolarità delle sfilate, arricchendo la visione con l’interazione sui diversi social media.

Una user experience integrata

Per il Men’s Fashion Show di Dolce&Gabbana l’esperienza per l’utente è arricchita da un’interazione significativa, grazie alla creazione di un progetto digitale che va dallo streaming alla possibilità di commentare live tramite la fanpage su Facebook, con proiezione in diretta durante la sfilata. Per essere davvero all’avanguardia, lo streaming è stato previsto anche in versione mobile (per Iphone, Ipad e Android).

Dalla sfilata all’e-commerce

Burberry, durante lo streaming della sfilata, veicola traffico sul proprio canale e-commerce con il progetto Runaway to reality: già durante la sfilata alcuni capi sono stati messi in vendita, dando la possibilità all’utente di scegliere di acquistare in anteprima le borse da collezione e i modelli outwear.

Il valore delle immagini

Oltre all’invito per lo streaming online, la newsletter di Gucci coinvolge l’utente nel leggere in diretta i commenti dal backstage, tramite l’account corporate su Twitter. Nella fase post-evento è significativa la scelta di inviare una newsletter ai propri utenti per guardare la gallery fotografica con le migliori immagini tratte dalla passerella. Possiamo considerarla un’efficace leva di fidelizzazione, che dà valore aggiunto all’esperienza per l’utente, anche quando l’evento si è concluso.

Osservando questi esempi, è evidente come il settore dell’alta moda sia diventato uno degli ambiti del lusso che si contraddistingue per essere all’avanguardia nella sperimentazione di nuove forme di interazione con gli utenti. Come abbiamo visto, l’email marketing può giocare un ruolo chiave e collocarsi al cuore di una strategia di comunicazione digitale e multicanale.

Siamo curiosi di vederne l’evoluzione durante la presentazione delle prossime collezioni femminili, a settembre: quali nuove strategie digitali verranno messe in campo?



ContactLab
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
FOCUS ON - 20/02/2011
La cravatta fa l’uomo marketing
FOCUS ON - 16/02/2011
Forum della Comunicazione Digitale 2011
BRANDING - 29/05/2011
Fiat 500 by Gucci
BRANDING - 19/01/2016
Digital, moda e lusso risalgono la china
INTERNATIONAL - 06/10/2015
Moda&Lusso, una crescita a livello mondiale
 
 

Business Video