Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
04/08/2011  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Flash news sotto l’ombrellone

Per quest’anno puoi cambiare

‘Per quest’anno non cambiare, stessa spiaggia stesso mare’ ma le dimissioni a lavoro puoi rassegnare. Parafransando un vecchio successo della musica italiana ci colleghiamo alla decisione di Randi Zuckerberg, sorella del più noto Mark, di lasciare il suo incarico di direttore Marketing in Facebook per lanciare un suo stile innovativo e “lavorare con aziende del campo media per sviluppare la loro programmazione in senso più social”( Fonte LaRepubblica.it).
Randi era uno tra i volti pubblici del popolare social network ed era stata l’artefice di Facebook Live, incluse le interviste che hanno visto tra i protagonisti anche il Presidente degli States, Obama.

Bon ton dell’ombrellone

10 semplici regole per non fare quello che non vorreste mai fosse fatto a voi, sotto l’ombrellone. Il Codacons, visto il moltiplicarsi di atti poco educati sulle spiagge italiane, propone il bon ton in ‘costume da mare’. Un breve decalogo che ognuno di noi dovrebbe seguire per evitare di incappare in controversie con i vicini di lettino. In realtà, semplici regole che ciascuno dovrebbe seguire a prescindere. Il telefono è spesso fonte di disturbi con volumi troppo alti non solo delle suonerie, ma anche delle corde vocali. Bisogna prestare molta attenzione anche ai giochi acquatici, agli schizzi, ai cani, alla raccolta dei rifiuti e a non cercare di invadere gli altri ‘inquilini’ della spiaggia. Se vi sembrano troppo restrittive… bhè, meglio restare in casa.

Una dieta per il Pianeta   

Avete a cuore la questione dell’effetto serra? Siete preoccupati per il surriscaldamento del Pianeta? Ognuno di noi, nel suo piccolo, può contribuire a ridurre le emissioni, partendo dalla tavola. Alcuni tra i prodotti che consumiamo, dalla produzione fino alla vendita necessitano di fertilizzanti, combustibili e sostanze chimiche. Costolette di agnello, mozzarelle, parmigiano, prosciutto, salmone, dovrebbero essere sostituiti da tacchino, pollo, tonno o uova. Il secondo elenco è sicuramente meno nocivo per quanto concerne le emissioni di anidride carbonica secondo lo studio redatto dall’Environmental Working Group.

Ingurgitare un hamburger in meno a settimana corrisponde a 500 km in meno percorsi dalla propria auto o asciugare una volta su due alla luce del sole il proprio bucato. Gli effetti, secondo gli studiosi, sarebbero subito percettibili, se tutti ci concedessimo il venerdì senza carne rossa. Siete pronti? Meglio pensare al Pianeta o alla bistecca proprio non si può rinunciare? A voi l’ardua scelta!

Gianpiero Romanazzi



Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
FOCUS ON - 16/02/2011
Forum della Comunicazione Digitale 2011
FOCUS ON - 25/02/2011
Senza il web, non esisterei…
MEDIA - 01/04/2014
Qual è il brand che piace di più?
 
 

Business Video