Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
12/01/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Google Science Fair 2012

“Tutti hanno una domanda. Qual è la tua?”.
Con questo slogan Google cerca di coinvolgere giovani di tutto il mondo a partecipare alla Google Science Fair 2012. L’iniziativa è stata ideata da Google che, affiancata da quattro importanti sponsor (Cern, Lego, National Geographic e Scientific American), ha aperto la prima edizione l’anno scorso, riscuotendo molto successo.

Il concorso funziona così: i ragazzi, che possono avere un’età che va  dai 13 ai 18 anni, sono invitati a porsi e a porre domande alle quali cercheranno, loro stessi, una risposta tramite la ricerca scientifica. Sulla pagina web i partecipanti potranno iscriversi, previo consenso dei genitori, leggere il regolamento, creare un sito per il loro progetto e inviarlo. Per partecipare quindi non serve altro che una connessione internet, tanta curiosità e voglia di mettersi in gioco.

Google ha riscontrato un’ampia partecipazione all’evento dell’anno scorso, e cercherà di riconfermarsi con l’edizione di quest’anno. Cristin Frodella, che fa parte del Team Educazione Google, ha spiegato che la Google Scienze Fair del 2011 ha ricevuto progetti che cercavano di analizzare e spiegare gli argomenti più vari: da “come si fanno a trasformare i rifiuti in energia?” a “i robot possono cambiare idea? “ e molti altri. “La quantità e la qualità di questi progetti erano impressionanti” dice Cristin Frodella “e quest'anno ci auguriamo di ricevere ancora più progetti da giovani brillanti che saranno la nuova generazione di scienziati''.

Questo sembra in effetti l’intento dell'iniziativa: sensibilizzare i giovani a problemi comuni nel mondo, cercando di invogliarli a trovare soluzioni brillanti e innovative. Google, spiega il sito della Science Fair, non cerca giovani con voti necessariamente alti, ma solo ragazzi con tanta voglia di fare e di mettersi in gioco. Le iscrizioni sono aperte e i progetti possono essere inviati fino al primo aprile 2012. I vincitori del concorso verranno premiati anche se la cosa più importante rimane la consapevolezza di aver trasformato un’idea in progetto concreto, aiutando così a risolvere un problema e facendo un passo in più verso gli uomini che saranno domani.

Per maggiori informazioni: https://www.googlesciencefair.com/it_IT/login

Luca Lampugnani



Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
FOCUS ON - 16/02/2011
Forum della Comunicazione Digitale 2011
BRANDING - 02/03/2011
Un Tram Lilla per riscoprire la tenerezza
 
 

Business Video