Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
01/02/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Marketing etico, online il booktrailer

Bende Invisibili
È online il nuovo booktrailer del libro ''Bende Invisibili – Manifesto del Marketing Etico''. Il video, della durata di 1 minuto e 11 secondi, creato e prodotto dall'associazione Factory Performance, è stato caricato contemporaneamente sul canale ufficiale Youtube del Manifesto del Marketing Etico e su quello dell’autore Emmanuele Macaluso.

Uscito l'11 novembre 2011 (ovvero l'11/11/11) in contemporanea con il progetto Manifesto del Marketing Etico, il volume - edito dalla casa editrice torinese Marco Valerio - ha riscontrato fin da subito l’interesse dei media e della critica.

L'autore Emmanuele Macaluso, 35 anni,è esperto di  marketing, contro-marketing e comunicazione, seguace delle teorie del prof. Ekman, enfant prodige del panorama italiano, già conosciuto per essere stato il più giovane docente di tecnica turistica applicata del Paese presso un istituto statale di Torino. MyMarketing lo ha intervistato.

Può farci un esempio di “bende invisibili”?
 Le Bende Invisibili sono i risultati di alcune strategie comunicative che hanno distolto l’attenzione del mercato dai veri “fattori di bisogno”, creando falsi bisogni da soddisfare attraverso degli acquisti. Per comprendere meglio questo progetto dobbiamo ricordare che esiste una differenza sostanziale tra il valore reale e quello percepito. Un esempio: negli ultimi anni, le strategie comunicative delle società di telefonia mobile hanno fatto passare il seguente messaggio: ''Più si utilizza il telefonino, più si comunica''. In realtà, nel momento in cui si utilizza uno strumento, ovviamente non si comunica “direttamente” con coloro che ci circondano. E allora ecco una coppietta di giovani innamorati che passeggiano mano nella mano ma che si ignorano massaggiando attraverso i loro telefonini.  Eppure si ha un enorme bisogno di comunicare. In altre parole, laddove si utilizza la menzogna e la dissimulazione per “giocare sporco” aumentano esponenzialmente le possibilità di creare Bende Invisibili.

Il messaggio più importante del Manifesto (scarica qui il testo) è quello dell'onestà e della trasparenza nei confronti del mercato, degli altri operatori e dei clienti. Com'è la situazione, da questo punto di vista, del panorama del marketing italiano?
La situazione in Italia non è buona. L’attuale crisi economica reale è anche frutto di queste strategie che forse sono state un po’ troppo aleatorie. Sembra che ci sia una consapevolezza alla crisi solo da qualche mese a questa parte, eppure il problema arriva da lontano.Sono molte le aziende e gli operatori che attuano strategie di marketing che si basano sulla creazione di falsi bisogni primari e che puntano più sul potenziamento del brand piuttosto che su quello del prodotto da offrire ai consumatori. Quando è stata l’ultima volta che abbiamo davvero comprato qualcosa? Era una ''cos'' o un servizio? Sempre più spesso si vendono fattori percepiti e non valori reali. C’è ancora molto da fare, abbiamo appena iniziato.

Nino Fricano





Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
FOCUS ON - 20/02/2011
La cravatta fa l’uomo marketing
FOCUS ON - 04/12/2012
Il 2013 di Webtrends
MEDIA - 29/10/2012
Il marketing digitale come buon viticultore
FOCUS ON - 01/02/2012
X Factor: hit-parade 2.0
1709 MEDIA - 06/02/2009
Edilportale Marketing Awards 2009
 
 

Business Video