Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
07/02/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Cina: crescita e contraddizioni all’alba del 2012

cina
La Cina, si presenta oggi come un mercato di grandi opportunità, ma anche per i cinesi, il 2011 è stato un anno difficile.

L’inflazione è stata elevata, in novembre al 5%, e l’economia sta rallentando, attestandosi ad un 9.1% (Fonte: National Statistics Bureau – Q3, 2011). In questo scenario, la Cina si muove comunque verso un futuro di crescita, ambizioso anche nelle declinazioni e nelle evoluzioni delle culture che la compongono.

L’analisi dei consumatori, dei comportamenti e delle attitudini, fotografa un Paese ricco di apparenti contraddizioni e trend a prima vista contrastanti. Molto è stato fatto, negli ultimi 30 anni, grazie agli alti tassi di crescita mantenuti; fra i successi, la riduzione del livello di povertà (dal 65 al 10%), anche se molto rimane ancora da fare, come migliorare gli standard di vita delle popolazioni rurali ed assicurare, nelle città, le abitazioni ad un prezzo sostenibile con i livelli di reddito percepiti dai lavoratori, valutando politiche di redistribuzione del reddito.

Nonostante tutte le grandi problematiche, la Cina resta la seconda economia mondiale per Prodotto Interno Lordo - nei primi 10 Paesi ci sono tutti i BRICs (Brasile, Russia, India e Cina, appunto)… e noi siamo scesi al 10° posto – ma la 121^ per Reddito Pro-Capite (4300 dollari).

Qual è dunque il consumatore tipico, in Cina? Le caratteristiche dei diversi target di consumo, come dicevamo apparentemente contrastanti, testimoniano le contraddizioni di una società in forte cambiamento, con vissuti tradizionali molto forti, e nuovi modelli di consumo altrettanto impattanti, grazie anche ai nuovi media.

Se parliamo di beni di lusso, infatti, la Cina diventerà presto il più grande mercato nazionale (Fonte: Sources: Capgemini, Merrill Lynch), pari a circa un quarto del mercato mondiale, più grande di quello degli Stati Uniti, mentre, d’altro canto, circa 674 milioni di cinesi vivono ancora nelle campagne, con stili di vita assolutamente lontani dai grandi mercati di largo consumo e livelli di reddito molto diversi (Fig. 1 - Source: National Statistics Bureau, China)

Quali sono quindi le grandi sfide oggi, in Cina?


Lo studio completo in allegato!






LEGGI GLI APPROFONDIMENTI DELL’ARTICOLO!
 Cina: crescita e contraddizioni all’alba del 2012
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
INTERNATIONAL - 11/01/2013
Fabriano conquista la Cina
INTERNATIONAL - 04/02/2014
Food&Wine: 100Ita alla conquista del mercato cinese
MANAGEMENT - 22/09/2014
Il ruggito della tigre cinese
MANAGEMENT - 22/09/2014
Roberto Liscia (Netcomm): "La sfida cinese è solo all'inizio. L'Italia deve fare cultura"
FOCUS ON - 11/09/2014
L’importanza della Country Promotion nelle economie mondiali emergenti
 
 

Business Video