Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
16/03/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Ferrero vince al Randstad Award 2012

Gli Italiani preferiscono il posto fisso. Nonostante gli appelli del Presidente Monti, la sicurezza del posto di lavoro resta il fattore più importante nella scelta dell’azienda in cui lavorare, anche più di un buono stipendio o dell’opportunità di fare carriera.

È questo uno degli aspetti che emerge dalla ricerca presentata durante la seconda edizione del Randstad Award, il primo Premio di Employer Branding in Italia dedicato alle aziende più ambìte dai lavoratori italiani organizzato da Randstad, secondo player al mondo nel mercato del lavoro.  Il premio è stato assegnato ieri nella prestigiosa cornice di Palazzo Mezzanotte a Milano. Ad aggiudicarsi la seconda edizione del premio è stata Ferrero che ha totalizzato il 69% dei consensi seguita da un’altra azienda italiana, Ferrari con il 68% delle preferenze. Al terzo posto, infine, con il 65% dei consensi Thales Alenia Space, leader europeo per i sistemi satellitari e all’avanguardia per le infrastrutture orbitanti. Promosso da Randstad, il Randstad Award punta i riflettori sull’affascinante tema dell’Employer Branding, ovvero la capacità delle imprese di sviluppare e comunicare la propria immagine di “datore di lavoro” in modo da risultare attraente per i potenziali candidati e fidelizzare i propri dipendenti. Obiettivo dell’indagine è stato quello di sondare i criteri più importanti in base ai quali gli italiani orientano le proprie scelte quando valutano l’azienda per cui lavorare e di offrire uno spaccato dei valori suddiviso per età, sesso, regione e scolarità. 


I risultati della ricerca, che sonda quali sono i criteri più importanti in base ai quali gli italiani orientano le proprie scelte quando valutano l’azienda per cui lavorare, sono stati illustrati nel corso della serata da Roberto Vaccani, che da molti anni svolge attività di ricerca, consulenza direzionale e di sviluppo organizzativo presso numerose aziende di primaria importanza. Alla base del Premio, la ricerca commissionata da Randstad Holding all’Istituto ICMA in 14 Paesi, che ha sondato le opinioni di un campione nazionale di 8.000 'potenziali futuri dipendenti', di età compresa tra i 18 e i 65 anni, che rappresentano l’universo di chi cerca lavoro o desidera cambiarlo. In Italia, per misurare l’attrattività delle aziende, è stata effettuata un’estrazione casuale di 150 società rappresentative di oltre 663 aziende con più di 1.000 dipendenti, presenti su tutto il territorio nazionale e attive in 13 diversi settori merceologici.

“A partire dagli anni ’60 - commenta Marco Ceresa, Amministratore Delegato di Randstad Italia - il trend demografico rileva una diminuzione delle nascite. Ciò significa che, tra pochi anni, le generazioni nate in quel periodo che potrebbero ritirarsi dal mondo del lavoro o ridurre il loro contributo, dovranno essere ancora attive. Continuare a formare e selezionare questo target di persone diventa, quindi, una necessità per gli esperti nel settore delle Risorse Umane. Nel contempo, anche le aziende dovrebbero lavorare sull’attrattività che esercitano nei confronti dei loro potenziali dipendenti. Un’immagine forte e competitiva attrae i candidati giusti e fidelizza il personale esistente. Il Randstad Award - conclude Ceresa - ha come obiettivo rendere le imprese consapevoli di come vengono percepite dai lavoratori”.

Dall’analisi dei risultati emerge inoltre che, come lo scorso anno, l’aspetto più importante nella scelta di decidere di lavorare per una specifica azienda è la sicurezza del posto di lavoro, seguita dal buon equilibrio tra la vita professionale e quella privata (fattore in crescita rispetto al 2011), che supera l’aspetto legato a stipendio e benefit (fattore in forte riduzione rispetto allo scorso anno). Analizzando i risultati è emerso che Ferrero risulta particolarmente attrattiva per le donne, per il target di età tra i 25 e i 34 anni e per gli italiani che abitano a nord ovest, a sud e nelle isole e per quelli in possesso di laurea o master. Ferrari, è invece stata scelta principalmente da uomini, dalle fasce d’età dai 35 ai 44 anni e dai 55 ai 65 anni, mentre Thales Alenia Space ha attratto soprattutto 45-54enni, i diplomati e gli abitanti del centro Italia.

La cerimonia di premiazione del Randstad Award è stata l’occasione per la consegna di tre riconoscimenti speciali, i Randstad Globes, conferiti alle tre aziende che si sono distinte nel percepito degli intervistati per i diversi fattori analizzati nella ricerca. Il Randstad Globe viene infatti assegnato alle aziende che si sono meglio piazzate nella graduatoria sui 10 fattori che ne determinano l’attrattività. Quest’anno i vincitori sono risultati essere Ferrari, che sbanca come l’anno scorso, vincendo in diverse categorie, quali gli aspetti legati al forte gruppo manageriale, gli interessanti contenuti di lavoro, la qualità della formazione, l’atmosfera di lavoro piacevole, il salario competitivo e i benefit per i dipendenti e, infine, la sicurezza del posto di lavoro; ad ABB, uno dei principali gruppi di ingegneria del mondo, per le opportunità di progressione e crescita nella carriera e, infine, a Coca Cola HBC Italia per la solidità finanziaria dell’azienda.


Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
FOCUS ON - 16/02/2011
Forum della Comunicazione Digitale 2011
BRANDING - 02/03/2011
Un Tram Lilla per riscoprire la tenerezza
 
 

Business Video