Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
29/03/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Mezzi 2.0 per il sociale

Tutti i mezzi della partecipazione e della condivisione 2.0 per l'ultima campagna di Centro Nazionale Sangue e Pubblicità Progresso. In attesa della Giornata mondiale del donatore di sangue, che si terrà il prossimo 14 giugno, è stato indetto il concorso ''Share Care - Condividi La Cura'', dedicato ai giovani di età compresa tra i 18 e i 28 per realizzare un video - che dovrà essere presentato entro il prossimo 20 maggio - che proponga in modo 'non convenzionale' i valori della donazione del sangue. Non più di 5 minuti di durata spaziando tra corti, comics, tube-games, rap, brano musicale, azioni di guerriglia marketing o ambient marketing. I video saranno giudicati dal pubblico social, che si esprimerà con i suoi 'like', e da una giuria di qualità  che stabilirà il vincitore assoluto e la graduatoria finale con i premi da assegnare. (Tutte le informazioni per partecipare sui siti web degli enti promotori).

Un occhio di riguardo verso il web e le nuove forme di comunicazione che da tempo caratterizza l'operato della fondazione Pubblicità Progresso, guidata da un figura come Alberto Contri che ha contribuito, insieme ad Andrea Granelli (Tin.it) a costruire il mercato internet in Italia quando non si sapeva ancora settare un modem (lui era ad di McCann Erickson Interactive).  Come consigliere della Rai dal 98 al 2002 - con la delega ai nuovi media - disegnò tutti gli asset che la Rai ha in questo settore. Come ad di Rainet, dal 2003 al 2008, ha costruito i portali Rai.it e Rai.tv, con 450 siti gestiti e pubblicando nel 2008 7 canali di web-tv con 30 milioni di video caricati.

Alberto Contri è presidente di Pubblicità Progresso dal 1999, quando venne promosso una campagna a favore dell'alfabetizzazione informativa dove figurava un contadino toscano che vendeva il suo cacio all'estero perchè sapeva mandare una mail in inglese. Nel 2004, la campagna a favore dei disabili “E Allora?”  venne articolata con una strategia che comprendeva la committenza di una canzone ad hoc di Lucio Dalla, video-clip della canzone per tv musicali, spot e annunci stampa e radio, committenza ad una scuola di scrittura di 20 racconti sul tema ai 20 allievi, concorso on-line con premi per votare il migliore racconto, pubblicazione di un libro con i racconti e il dvd di Dalla, sito web con tutte le iniziative e forum dedicati.

Multimedia e tecniche 2.0 saranno sfruttate anche per la prossima campagna di Pubblicità Progresso di giugno sulla donazione degli organi “che coinvolgerà – dichiara Alberto Contri a MyMarketing.net - particolarmente i social network anche grazie alla realizzazione di appositi video virali che illustreranno le principali faq, la diffusione sul web di una docu-fiction e anche in questo caso di un videoclip musicale del cantante che interpreta la colonna sonora dello spot con un testo ad hoc. Inoltre si organizzeranno gruppi di volontari in diverse università italiane per animare i gruppi di discussione sui social network''.

''Contrariamente alle solite prassi di Pubblicità Progresso (veniva sempre sorteggiata un'agenzia tra quelle disponibili) – continua Contri - questa volta è stato costituito un team interdisciplinare di creativi con i più diversi know-how (agenzia creativa classica, agenzia on-line, esperti di marketing relazionale) per costruire un progetto di comunicazione integrata che sappia sfruttare al massimo le opportunità dei nuovi media''.

''Le opportunità per la comunicazione sociale degli strumenti del web 2.0 sono evidenti – conclude -  per loro natura permettono di approfondire, allegare video e documenti, dibattere, condividere. Tutte cose che non si possono fare in un semplice spot. Ovviamente bisogna conoscere a fondo le dinamiche relazionali che vi sono sottese, e tramite quelle saper diffondere un concetto ben pensato e ben strutturato...altrimenti non si va lontano. L'aforisma di McLuhan poteva valere agli inizi della comunicazione, oggi non più. Il mezzo è sempre e solo un mezzo, come recita questo splendido aforisma: The contest is queen, but the content is king''.

Nino Fricano



Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
1791 BRANDING - 23/04/2011
Il tricolore esplode in adv
1791 BRANDING - 12/06/2011
Un rinoceronte a pois per dare nuovo slancio al brand
1791 BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
1791 BRANDING - 29/05/2011
Fiat 500 by Gucci
1791 BRANDING - 06/09/2010
Fiberceutic di L’Oréal Professionnel
 
 

Business Video