Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
02/05/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Last minute, dov'è la fregatura?

Scendono drammaticamente le probabilità di risparmiare sulle vacanze tramite prenotazione online. Offerte incrociate, voli last minute, last second o ribassi, non sembrano poi così convenienti una volta analizzata l'offerta un po' più approfonditamente.

È quanto mettono in luce i risultati di una recente inchiesta condotta da Altroconsumo, in cui sono state messe a confronto le tariffe delle compagnie aeree low cost con quelle proposte da agenzie online (per esempio eDreams ed Expedia) e da motori di ricerca dedicati a voli (come Skyscanner e Easyviaggio). Nemmeno due volte su dieci questi siti sono capaci di dare delle vere dritte ai consumatori, offrendo una soluzione a un prezzo più basso.

Altroconsumo ha quindi confrontato i prezzi offerti da diverse compagnie nel mese di febbraio, con quelli di sette agenzie online: Expedia, eDreams, Volagratis, Lastminute, Volo24, Travelprice e Jetcost - e di tre aggregatori - Skyscanner, Easyviaggio e GoVolo. Per ogni pagina online sono state effettuati 75 tentativi su ben 15 tratte: cinque nazionali, cinque europee e le ultime cinque internazionali. Sono state indicate diverse possibilità per la partenza: dopo sei mesi, dopo tre, dopo una settimana o dopo tre giorni. E una certa flessibilità sul giorno scelto per il viaggio.

Ecco alcuni consigli utili per cercare il prezzo più abbordabile per trovare e prenotare un volo. Per l'acquisto di un biglietto aereo, ad esempio, si deve agire due o tre mesi prima della partenza: mai troppo presto, quando i prezzi sono standard, né mai troppo tardi, quando i posti stanno per finire e le tariffe s'impennano. Ci sono più possibilità di 'beccare l’affare' di martedì o mercoledì e sempre di pomeriggio, non durante il fine settimana: lo dicono alcuni ricercatori che hanno studiato gli algoritmi dei siti. Come inizio, poi, si può cominciare consultando i motori di ricerca (ad es. Skyscanner), per avere un’idea dei prezzi, dei voli e delle compagnie che operano sulla tratta, senza mei tralasciare di controllare sui siti ufficiali delle compagnie se le pfferte coincidono.

Se poi siete indecisi sull'utilizzo di voli di linea o low cost sappiate che se i primi hanno tariffe più stabili, gli altri, pur subendo più oscillazioni di prezzo, risultano mediamente più economici del 35%, con punte del 75%. una raccomandazione: occhio ai bagagli. Le regole sul peso e le dimensioni delle valigie sono molto rigide sui voli low cost. Una volta in aeroporto, chi non ha rispettato i parametri, si troverà appesantito dal pagamento di extra molto salati. Attenzione durante la ricerca: il rischio è quello di acquistare servizi non desiderati: imbarco prioritario, posti speciali, assicurazione improbabile, noleggio dell’auto, albergo e altro, tra i link ci sono anche valigie in vendita.

Tra le agenzie online più rappresentative, Expedia ha presentato alcuni dati sulle prenotazioni verso l’Italia, che mostrano una crescita costante dell'intero portfolio di siti di proprietà di Expedia, Inc., che includono i 30 di Expedia.com, gli oltre 70 di Hotels.com, i 9 di Hotwire, le società di Corporate Travel Management di Egencia presenti in più di 40 paesi, insieme agli oltre 10.000 siti membri di Expedia Affiliate Network.

A quanto pare, il Bel Paese è la prima destinazione in Europa per numero di prenotazioni di effettuate sui siti di Expedia, Inc. da Stati Uniti, America Latina, Europa e seconda solo alla Francia per le prenotazioni provenienti dal Giappone. Le prenotazioni effettuate tramite i siti di Expedia, Inc. hanno fatto registrare, dall’inizio dell’anno, una crescita a doppia cifra rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

"Le prenotazioni effettuate su Expedia per l’Italia hanno fatto registrare una crescita a doppia cifra rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente", ha detto Laura Valerio, Director Market Management Italy Cities di Expedia PSG. "E questo nonostante l’alto tasso di cancellazioni registrate a causa del maltempo di Febbraio: ciò a dimostrazione del fatto che continuiamo ad essere un canale in continua e forte crescita". Le destinazioni più gettonate, oltre alle principali città d’arte, sono l’assolata Liguria, le principali località alpine e appenniniche, le cittadine che costeggiano i laghi di Como e Maggiore, e la riviera romagnola, patria del liscio e della piada.

Roberta Masella


Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
FOCUS ON - 16/02/2011
Forum della Comunicazione Digitale 2011
BRANDING - 02/03/2011
Un Tram Lilla per riscoprire la tenerezza
 
 

Business Video