Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
31/05/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Marte e Venere anche nella rete

Due visioni del mondo e della rete diverse. Anche nel mondo digitale le differenze tra uomini e donne emergono in tutta la loro portata. Le donne navigano soprattutto per fare shopping, gli uomini si armano di mouse e pazienza per scovare le offerte per risparmiare, dopo aver a lungo meditato se compiere o meno la spesa in esame.

Una rete sempre più rosa, quella che emerge dalla ricerca pubblicata da SuperMoney, una piattaforma di comparazione dei prezzi. Le surfer in gonnella presidiano tutti i territori possibili della rete, dalla comunicazione all'informazione, passando per le vie digitali dello shopping. Interessate a documentarsi e a inseguire anche a tempo di crisi le vie della bellezza e del fashion. Continua invece l'amore tutto maschile per i comparatori di prezzi, l'utenza di questa tipologia di servizi è infatti al 75% costituito da uomini.

Complice la crisi, ogni spesa è a lungo meditata e dopo averne considerato i pro e i contro, se proprio non può essere evitata sempre meglio arrivare all'acquisto dopo aver confrontato tutte le possibilità, logica evoluzione della lettura incrociata dei flyer pubblicitari, passatempo prediletto da sempre dagli acquirenti più agée. Aiutati anche da app specifiche che permettono, inquadrando il codice a barre dei singoli prodotti di verificare attraverso la geolocalizzazione quale negozio di quale catena vende quel prodotto al prezzo più vantaggioso, gli uomini hanno sperimentato con successo il risparmio 2.0, dando vita a dei consumatori sempre più scafati che nelle dinamiche d'acquisto palesano nuove dinamiche, con vivo terrore da parte dei commessi che devono confrontarsi con una clientela che arriva nel punto vendita già preparata dopo aver consultato forum, brand page e opinioni nella rete.

Gli utenti di SuperMoney hanno confrontato prestiti, mutui, conti correnti e conti deposito, tariffe telefoniche ed energetiche, tutta quella serie di inevitabili spese in cui ben venga ogni euro risparmiato. Tutte ricerche spiccatamente femminili, le donne si riservano la ricerca della tariffa energetica più conveniente mentre lasciano al compagno o al marito la scelta delle tariffe internet, telefoniche e dei cellulari. Tutto il settore bancario resta di esclusivo appannaggio maschile.

Lo shopping è il regno femminile per eccellenza, seguito dal boom delle ricerche di informazioni mediche e di corsi vari. Gli uomini continuano a scaricare software e sono sempre più entusiasti del settore dell'home banking.“Il pubblico femminile sembra poco interessato alle potenzialità del web come strumento per il confronto e la scelta di servizi fondamentali, dalle utilities ai finanziamenti – sottolinea Andrea Manfredi, amministratore delegato di SuperMoney -. A sorpresa, è soprattutto l’uomo a occuparsi della scelta di prodotti e servizi on line, puntando a ottenere il maggiore risparmio possibile con l’aiuto del web”.


Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
1920 MEDIA - 06/02/2009
Edilportale Marketing Awards 2009
1920 MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
1920 MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
1920 MEDIA - 08/10/2010
Affermare la Marca sui Mercati Esteri: quando il SEO (posizionamento sui motori di ricerca) aiuta il “branding online”
1920 MEDIA - 13/11/2010
Comunicato stampa visibile su Google? 5 facili trucchi a costo zero!
 
 

Business Video