Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
19/07/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Pop art per piccolissimi

Brevi, azienda specializzata nella produzione di articoli per l’infanzia, presenta la nuova collezione Keith Haring. In collaborazione con Keith Haring Foundation di New York, Brevi potrà vendere in esclusiva con contratto di Licensing  una linea di prodotti per la prima infanzia firmati Keith Haring in 14 paesi europei.

“Abbiamo deciso di valorizzare ulteriormente il nostro brand,  - spiega Brunella Ferrero, Direttore Marketing Brevi - lanciando una collezione dedicata ai codici espressivi di Keith Haring, esponente di spicco della Pop Art, che coerente al suo motto 'l’arte è per tutti', amava rendere la sua arte accessibile, includendola nella vita quotidiana delle persone. L'idea è nata nel solco della vision aziendale, Brevi si propone come azienda dinamica nelle relazioni, fresca negli approcci e grintosa nelle proposte, con la voglia di esprimere dolcezza, ma con determinazione. Per questo, in coerenza con la filosofia dell'azienda, abbiamo scelto di puntare sulla cultura pop e in particolare la cultura Urban degli anni '8o e sulla visione di vita aperta. Di Keith Haring ci è piaciuto il lessico tribale, semplice e diretto, il suo sapore urbano, l'aproccio sì intellettuale, ma comunque aperto alla vita; ci è piaciuto il suo modo di guardare alle cose con occhi sempre nuovi, con lo sguardo di un bambino. Questo perché Brevi da sempre è un brand innovativo e cerca di fornire soluzioni per l'infanzia sempre nuove e orientate ad un'estetica impattante. La linea guida che ci ha portato a Keith Haring è quella che intende creare valore ed esprime il desiderio di aggiungere qualcosa: è una scelta di coerenza ma anche di coraggio: cerchiamo di essere alternativi, con una marcia in più e scegliere un artista come Keith Haring è stato un bell'atto di coraggio, infatti vogliamo allargare il nostro cerchio di consumatori e rivolgerci anche alle coppie alternative. Oggi il nostro accordo con la fondazione americana.  Ci è servito un anno per arrivare ad un accordo con la fondazione americana, veniamo da un'esperienza precedente con Hello Kitty di cui siamo licenziatari a livello europeo ed anche con loro c'è voluto un anno”.

 La nuova collezione, disponibile nei negozi prima infanzia a partire dalla seconda metà di Luglio,  è un connubio perfetto tra arte e mondo dell’infanzia, frutto di una strategia che intende coinvolgere sempre di più il mondo emotivo e affettivo delle mamme, attraverso l’autore newyorkese che ha raccontato a platee vastissime la sua visione della vita colorata, energetica e spensierata. Il risultato è un prodotto dal tratto grafico distintivo e 'metropolitano' grazie al suo linguaggio semplice ed immediato.

“Oggi – prosegue Brunella Ferrero - questa linea è soprattutto interessante per il nostro approccio creativo: abbiamo fatto una borsa fasciatoio per papà e dei 3 modelli proposti infatti 2 sono molto sportivi. Io sono molto orgogliosa di questa linea coerente col brand e gli archi portanti del nostro modo di agire nel nostro mercato specifico. Questo artista ha creato e sviluppato un lessico visivo unico i cui concetti essenziali sono stati trasmessi dai simboli più semplici, come cuori e bambini 'raggianti'. E proprio ai bambini, che apprezzava e la cui educazione è sempre stata al centro della sua attenzione, si ispirava la sua arte, capace di mantenere uno sguardo stupito e curioso sulla vita.”

Immediatamente riconoscibile, Keith Haring ha lasciato una traccia indelebile nel 20° secolo, anche grazie alla Fondazione che porta il suo nome, dedicata ai bambini malati di AIDS. Nonostante siano passati diversi anni dalla sua scomparsa, il suo stile pieno di bambini, cani, angeli, mostri, televisori, computer, figure di cartoon e piramidi, è ancora vivo e continua a trasmettere messaggi pieni di vita.

“Per il lancio marketing – conclude Ferrero - abbiamo predisposto un sito dedicato di cui abbiamo acquistato un dominio,  www.breviart.com. Il sito vorrà interagire con il mondo web legato all'arte e a Keith Haring, inoltre è pprevista la creazione di una pagina Facebook dedicata, attraverso la quale comunicheremo con mamme e papà e tutto il mondo dell'arte; abbiamo realizzato strumenti di visual merchandising, come display da terra e totem per le vetrine, ma anche il packaging è molto curato e in grado di enfatizzare la grafica del prodotto, per le borse abbiamo scelto suna oluzione espositiva che esalti il design con la confezione trasparente. Un'altra idea pensata per chi ama l'artista è la realizzazione di un catalogo che presenta la collezione nel contesto delle opere dell'artista”.

Roberta Masella


ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
FOCUS ON - 16/02/2011
Forum della Comunicazione Digitale 2011
BRANDING - 02/03/2011
Un Tram Lilla per riscoprire la tenerezza
BRANDING - 25/05/2011
Guerrilla Marketing, a volte ritornano
 
 

Business Video