Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
06/08/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Facciamo il punto… social della situazione

Quasi vacanza, è tempo di tirare le somme. Da gennaio a oggi, sono emerse alcune tendenze sull'universo social e i suoi sviluppi che in quest'articolo e nei due successivi intendiamo riportare, fornendo ai nostri lettori una visione quanto più possibile completa dei trend in atto. Non solo semplici passatempi digitali, i social network si sono ridefiniti come nuovi e potenti mezzi di informazione. Questa la tesi sostenuta da Il professionista dell'informazione nell'era 2.0, ricerca condotta da AxiCom e ANEI, l’Associazione Nazionale Spagnola delle Internet Company. Le risposte dei giornalisti e addetti ai lavori mostrano come il rapporto con i social network sia controverso, ma anche come questi siano diventati indispensabili per i professionisti dell'informazione. Dallo studio Ma quale fredda tecnologia? L’emotività portata al web dai social network, condotta da Doxa, emergono poi i meccanismi emotivi che hanno portato i social Network al successo e quali sono le nuove opportunità per le aziende. Tutti conoscono Facebook, il 68% lo usa spesso; YouTube è il secondo social network in Italia (tutti lo conoscono, il 59% lo usa spesso e il 56% di chi possiede un tablet condivide i suoi video); quasi tutti conoscono Twitter ( l’11% lo usa spesso). Da questi dati emerge una sempre più massiccia attenzione alle reti sociali sul web da parte degli utenti, declinate in molteplici forme e strutture. Negli ultimi anni, infatti, la crescita del web è stata esponenziale e questo ha imposto alle aziende di rivedere le strategie verso i consumatori, diventati un interlocutore diretto e partecipativo. La presenza delle persone ha reso il web un ambiente che ospita emozioni, relazioni e interazione dove le aziende hanno la possibilità di incontrare i consumatori. Tutto ciò rappresenta per le marche un’opportunità di essere 'partecipate' dai potenziali clienti e interagire in modo diretto. Un’opportunità di relazione diversa che non replica i medesimi meccanismi del mercato tradizionale, rendendo necessaria l’individuazione di modus operandi nuovi, spostando l’obiettivo dal controllo alla gestione del consumatore.

Focus: Il munifico mondo delle apps
Sono sorte nuove opportunità di business per tutti, dai nuovi paradigmi del mobile Internet e delle Mobile Apps. Nel 2011, infatti, i ricavi generati dal download sono quasi raddoppiati e le vendite di contenuti tramite mobile web agli utenti Smartphone sono addirittura triplicate a vantaggio di grandi e piccole imprese, singoli sviluppatori, Telco, ecc. Sono queste le dinamiche delineate dalla Ricerca dell'Osservatorio Mobile Internet, Content & Apps, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano in collaborazione con l'ICT Institute e il MEF - Associazione Internazionale Contenuti e Commercio Mobile. I trend: focalizzando l’attenzione sul mercato delle Mobile Apps scaricabili dagli Application Store, si registra un raddoppio in valore assoluto nel corso del 2011, per un valore complessivo di 75 milioni di euro. Anche in questo caso si tratta prevalentemente di ricavi Pay (circa l’85%), mercato in cui ha giocato un ruolo determinante la fortissima crescita dei ricavi da in-app billing.

Nel prossimo articolo gli ingredienti per il social marketing perfetto! Continua a seguirci


Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
2105 MEDIA - 06/02/2009
Edilportale Marketing Awards 2009
2105 MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
2105 MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
2105 MEDIA - 08/10/2010
Affermare la Marca sui Mercati Esteri: quando il SEO (posizionamento sui motori di ricerca) aiuta il “branding online”
2105 MEDIA - 13/11/2010
Comunicato stampa visibile su Google? 5 facili trucchi a costo zero!
 
 

Business Video