Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
02/08/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Un panino olimpico

McDonald’s utilizza il palco delle Olimpiadi per presentare tutte le ultime novità nate sotto gli archi dorati più famosi del mondo. La sponsorizzazione dei grandi eventi è ormai una costante del colosso del fast-food che negli ultimi anni ha intensificato gli sforzi per scrollarsi di dosso la patina di spacciatore di junk food per offrire più salutari alternative ai suoi prodotti di punta, panini e patatine fritte, additate sempre più spesso come principali imputati dell’imperante obesità infantile. Da qui l’impegno per diffondere la cultura del mangiare sano, le partnership con consorzi d’eccellenza anche del made in Italy, i panini firmati dai chef più stellati della cucina italiana. E sempre più insalata e monoporzioni di frutta fresca negli Happy Meal, l’oggetto del desiderio dei bambini di tutto il mondo che adorano collezionarne i pupazzetti che vi sono abbinati.

È stato Don Thomson, presidente e Ceo di McDonald’s, ad annunciare l’intensificarsi degli sforzi dell’azienda per diffondere un’alimentazione più equilibrata: “Nessuno meglio di McDonald's ha la possibilità di incoraggiare i bambini ad abituarsi a mangiare frutta e verdura in modo divertente per loro e conveniente per i genitori. Stiamo utilizzando la nostra presenza internazionale per diffondere, in modo divertente e mirato, messaggi positivi che riteniamo possano contribuire significativamente al benessere dei bambini”. Uno sforzo che coinvolge il target di riferimento dei menù: le famiglie. Sono loro le protagoniste di 'Champions of Food', per inventare una nuova ricetta abase di verdura e frutta. La gara di cucina finale s’è svolta a Londra tra le cinque squadre finaliste provenienti da Giappone, Germania, Brasile e Stati Uniti.

Anche la tecnologia viene coinvolta nel nuovo corso, attraverso i Qr code infatti verranno veicolate tutte le informazioni nutrizionali entro la fine del prossimo anno. Sul nuovo sito www.McDonalds.com/London2012 saranno disponibili le dimostrazioni degli chef e sarà possibilie seguire l’Olympic Champion Crew, i 6 dipendenti McDonald’s scelti per rappresentare il fior fiore del personale e servire direttamente i campioni di Londra.

Una storia, quella di McDonald’s alle Olimpiadi, iniziata nel 1968 quando la società trasferì in aereo hamburger per gli atleti statunitensi impegnati a Grenoble, in Francia, dopo che essi avevano dichiarato di avere nostalgia del cibo di McDonald’s.




Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
BRANDING - 21/05/2011
Londra Olimpiadi 2012
MANAGEMENT - 22/12/2015
Expo regina della sostenibilità
INTERNATIONAL - 26/11/2012
Tempi duri per McDonald's
BRANDING - 31/05/2012
Samsung, la tecnologia è a misura d'uomo
FOCUS ON - 12/09/2012
Il buzz online su Olimpiadi e Paralimpiadi 2012
 
 

Business Video