Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
02/08/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Chicisimo: democraticamente fashion

Modelli di influenza in ambito fashion, non più 'dettati' dall’alto, ma frutto di un continuo processo di collaborazione tra brand e consumatori. È possibile? A conferma del ruolo fondamentale delle fashion community anche in ottica e-commerce e delle enormi potenzialità della moda 'sociale' per aziende e player del settore, arriva Chicisimo, la più grande fashion community in Europa, che ha presentato un’indagine che ha coinvolto decine di ragazze dal Nord al Sud Italia e conferma il ruolo fondamentale del web nel rendere anche la moda un fenomeno realmente 'sociale'.

Lo studio di Chicismo mette in luce la funzione delle community di moda come infallibili indicatori dei gusti del pubblico e dei trend del momento in ambito fashion: se, infatti, Twitter è il canale che svela in tempo reale ciò che gli utenti stanno facendo, Facebook ciò che più piace loro, FourSquare dove sono, LinkedIn quello che sanno fare, Chicisimo è in grado di 'raccontare', per immagini e in modo semplice e immediato, quello che le donne indossano realmente, taggando le marche di ogni singolo capo fotografato, al di là delle preferenze espresse sugli altri social network. “Il ruolo attivo delle utenti di Chicisimo è fondamentale non solo per il successo della nostra community, ma anche e soprattutto per innescare quei fenomeni di co-creazione e influenza reciproca che sono alla base dello sviluppo e dei progressi della moda” ha dichiarato Gabriel Aldamiz-Echeverría, socio fondatore di Chicisimo.

In questo senso, Chicisimo si configura come il 'Pinterest della moda', mettendo a disposizione degli utenti vere e proprie bacheche in cui collezionare (tramite un semplice 'clip')  le immagini degli outfit preferiti corredati dai tag dei marchi utilizzati dalla community. Una piattaforma di condivisione in cui anche i brand possono creare pagine dedicate alle nuove collezioni e osservarne direttamente il gradimento sulle bacheche personali.

Le social fashion community come Chicisimo rappresentano in questo senso un punto di incontro privilegiato tra consumatori e brand, che sono così in grado di influenzarsi a vicenda contribuendo alla creazione di tendenze e suggestioni sempre nuove. Secondo le utenti interpellate nel corso dello studio, è proprio questa la forza della moda raccontata da Chicisimo: la capacità di creare online dei meccanismi di interazione grazie ai quali ogni singola utente, dotata di originalità e buon gusto, può diventare un’influenzatrice o, addirittura, una trend setter.

MyMarketing.Net ha intervistato Gabriel Aldamiz-Echeverría, socio fondatore di Chicisimo.

Come sta reagendo la community italiana?
Le ragazze italiane su Chicisimo sono tra le più attive e sono tra quelle che interagiscono e condividono i loro look più frequentemente. Al di là di questo, poi, il loro ruolo all’interno della community è importantissimo nella misura in cui esse diventano un’inesauribile fonte di 'scoperta' e ispirazione per quelle degli altri Paesi. Le ragazze italiane, infatti, tendono a indossare e condividere accessori e abiti di brand italiani sempre nuovi, e questo è un elemento fondamentale per lo sviluppo e l’arricchimento dell’intera community, che viene così a contatto con il made in Italy e si fa influenzare da esso.

Quali sono i brand che seguono maggiormente il canale?
I brand maggiormente indossati dalle ragazze sono sicuramente Zara e H&M. D’altra parte, considerando la spesa sostenuta per ciascun look, le ragazze italiane tendono a investire gran parte del loro budget in marchi che siano in grado di dare loro una personalità unica, quindi la gamma di brand presenti sulla community, in diversa misura, è decisamente ampia.

Su che canali sarà declinata la comunicazione?
Il trend per il futuro vedrà sicuramente un numero sempre maggiore di persone essere ispirate dal concetto di 'moda vera su persone vere', secondo gli stessi meccanismi virali che già da anni stanno caratterizzando gli altri settori della vita e dell’economia. Proprio per questo, al momento, Chicisimo punta decisamente sul web - in tutte le sue declinazioni - a partire dai social network, su cui siamo molto attivi e che sono per noi un veicolo fondamentale per il word of mouth e la condivisione di contenuti.

Roberta Masella


ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 27/03/2014
L'anti-social filosofia di Apple
FOCUS ON - 19/12/2013
Private Griffe e i 'baby' fashion blogger
BRANDING - 02/11/2015
Le 3 F dell'eccellenza italiana
MEDIA - 05/11/2015
Logotel, un knowledge project per TIM
MEDIA - 25/09/2012
La marcia in più della community
 
 

Business Video