Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
03/09/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Emozioni in scatola

Dopo il successo in Spagna, Nonabox sbarca in Italia. Il nome arriva dalla mitologia, Nona era infatti la più giovane delle tre Parche, quella che decideva il momento nel quale sarebbe nato ogni bambino. Il piacere della scoperta è lo stesso di sempre, la meraviglia che fa spalancare gli occhi e apre il cuore per quello che Alessandra Marzatico, blogger e Ceo della sede italiana, ha prontamente ribattezzato 'effetto wow'. Nonabox.it nasce sulla scia della start-up spagnola che ha creato le prime scatole in abbonamento per mamme e bambini da 0 a 24 mesi. Un packaging ben curato cela al suo interno il contenuto personalizzato per fascia d'età, per accompagnare e coccolare la mamma nei primi due anni di vita della sua creatura. Un progetto imprenditoriale che poggia su un'idea vincente che rappresenta allo stesso tempo un'inedita attività promozionale per quei brand che vogliono raggiungere il loro target in maniera mirata ed efficace.



Le 'scatole delle emozioni' arrivano in Italia grazie a H-Farm, il Venture Incubator attivo a livello internazionale nell'ambito del new media. Attivando l'abbonamento, mese dopo mese la mamma riceverà una scatola progettata per lei e il suo piccolo, prodotti pensati proprio per quella particolare fase della crescita, senza dimenticare mai le mamme, in ogni box infatti ci sarà un piccolo cadeau proprio per loro. Un'impresa in perfetto stile 2.0 curata e gestita con passione da tre donne e mamme che condividono il loro background con le future mamme.

Alessandra Marzatico ha raccontato a MyMarketing.Net la genesi, la strategia e gli sviluppi del progetto.

“Quando il progetto è arrivato dalla Spagna, H-farm ci ha contattato perché i finanziatori spagnoli volevano capire l'effettiva dimensione del mercato italiano. Io e la mia collega avevamo le competenze giuste in ambito informatico e soprattutto siamo mamme. Abbiamo iniziato aprendo una landing page con un questionario di venti domande per raccogliere più informazioni possibili, poi a chi rispondeva abbiamo mandato una scatola in omaggio riempita direttamente dalla sede spagnola. Abbiamo fatto il nostro debutto a un evento milanese per mamme blogger che poi, spontaneamente, hanno scritto le loro impressioni sul prodotto. Ogni critica è la benvenuta perché i consigli delle mamme servono per riempire le scatole”.

Dopo la fase beta, il progetto ha debuttato ufficialmente in rete coinvolgendo anche mamme blogger più o meno influenti. Nel futuro di Nonabox sono previste affiliation con gruppi editoriali che, per legittima scaramanzia, Alessandra Marzatico non può ancora rendere pubbliche. Un progetto che rappresenta un nuovo strumento di marketing, soprattutto per quei brand di nicchia – sottolinea il Ceo – che pur essendo attivi sul fronte dell'e-commerce e avendo una distribuzione capillare, hanno la necessità di farsi scoprire ma spesso non hanno le risorse per il Seo.

I brand che abbracciano la filosofia delle scatole per mamme, infatti, hanno un inedito strumento che permette di tracciare il Roi in maniera trasparente. Nonabox non acquista i prodotti, i contenuti delle scatole vengono infatti forniti dai brand che, in cambio, hanno l'occasione unica di presentare il prodotto al loro cliente ideale. Infatti le mamme sono invogliate a compilare il questionario allegato a ogni box per esprimere e condividere la loro opinione, nel pieno rispetto dello spirito di community che aleggia su tutto il progetto, ottenendo i punti Nonas che permettono di ricevere ulteriori benefits. Ogni brand usa il prodotto inserito nella scatola come biglietto da visita a cui può applicare un talloncino che invita a visitare il sito web in cui è possibile acquistare la crema o il biberon effettivamente testate con un codice sconto ad hoc per le abbonate a Nonabox. Un modello di business geniale nella sua semplicità che invita quindi a provare e scoprire prodotti pensati e progettati per mamme e bambini. L'effetto regalo è implicito ogni volta che si apre il coperchio dell'elegante scatola. Una scatola così bella che una delle primissime rubriche del blog del sito riguarda proprio una guida per riutilizzare le scatole. E la Marzatico ricorda che per ogni scatola acquistata 1 euro viene devoluto all'Associazione La via dei Colori che riunisce le famiglie dei bambini vittime di abusi all'asilo Cip e Ciop.


Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
2158 MANAGEMENT - 07/11/2012
Kotler: 'L'Italia ha dimenticato il marketing'
2158 MANAGEMENT - 19/01/2016
La Business Mobility nel mondo
2158 MANAGEMENT - 10/02/2011
Customer Equity, ma attenti alla competizione
2158 MANAGEMENT - 18/01/2016
Il futuro dell‘ecommerce
2158 MANAGEMENT - 12/07/2010
Il web 2.0 non convince i marketing manager
 
 

Business Video