Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
04/09/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

La metamorfosi degli Hr manager

Una sfida attende i direttori delle risorse umane, superare le 'colonne d'Ercole' del mondo conosciuto e raccogliere la sfida di un business che è radicalmente e irrimediabilmente mutato. Le nuove strade che vanno battute obbligano il settore dell'Hr a ripensarsi per trasformarsi da amministratori del personale a veri e propri 'agenti di innovazione' a supporto del business. Comprendendo pienamente il valore del capitale umano grazie a una maggiore fiducia nelle nuove tecnologie, indispensabili alleate per innovarsi e far spiccare nuovamente il volo al mondo del lavoro, per troppo tempo zavorrato dall'ombra lunga della crisi. Questo il quadro che emerge dal nuovo osservatorio HR Innovation Practice del Politecnico di Milano che ha coinvolto nel suo secondo anno di attività 109 direttori HR per analizzare la profonda trasformazione del settore, ganglio vitale della line of business.

Gli strumenti dell'Ict non devono più essere guardati con sospetto ma va valutato con occhi nuovi il loro impatto, soprattutto per l'indispensabile aiuto che possono offrire nel delineare in tempo reale scenari e dati utilizzabili dal Ceo e dal Cfo. La ricerca ha tracciato anche i trend evolutivi delle risorse umane, identificando i driver di cambiamento che fanno leva sul bagaglio che la tecnologia offre al settore. A innescare i cambiamenti organizzativi e strategici non sono mai i bisogni delle persone che lavorano in un'azienda. È la realtà del business e i suoi ritmi vorticosi e incalzanti a delineare la road map da seguire. E' la direzione Hr che deve riallineare processi e pratiche di gestione alle nuove priorità emerse da una strategia che si va delineando nel breve periodo, dettata dalle necessità quotidiane. A guidare le azioni sono l'efficacia e la qualità del servizio. Mentre una mentalità oramai superata dalla realtà dimostra che ancorarsi a una visione ciecamente burocratica e amministrativa non coglie tutte le potenzialità che una decisa rivisitazione del ruolo dell'Hr manager potrebbe realizzare.

Del campione interessato solo il 28% sta via via assumendo un ruolo attivo di 'business partner' affiancando la linea senza subirne passivamente le scelte prese a monte di un processo che va ripensato in maniera olistica. Come scrivono i curatori della ricerca, l'unica strada percorribile per superare lo stallo di questo disallineamento tra le esigenze e la realtà delle aziende è la piena valorizzazione delle leve organizzative e tecnologiche già disponibile sul mercato.
Una delle prime leve utilizzabili è l'Outsourcing, l'esternalizzazione rappresenta già una pratica collaudata che permette di poter utilizzare competenze e risorse internamente non reperibili.

Gli investimenti in Ict vanno quindi progettati anche tenendo conto delle necessità concrete del settore delle risorse umane per valutare al meglio le performance e calibrare Ral e premi di produttività. Anche la formazione va ripensata tenendo conto del budget disponibile lavorando sulla comunicazione interna che possa contribuire a risollevare il clima aziendale gestendo al meglio la forza lavoro disponibile. Gli investimenti in ricerca e selezione del personale vanno ripensati e messi in bilancio.
Dall'analisi emerge che gli attuali strumenti di HR Business Intelligence sono ancora scarsamente utilizzati.

Le metriche disponibili sono cresciute in maniera esponenziale ma vanno lette con cognizione di causa per compiere la metamorfosi da Hr management a Innovation Partner. Ma a mancare sono le competenze - sia sul versante dell'Ict che di business-, tempo e risorse dell'Hr, appesantita da attività operative che appartengono a un'era ormai tramontata. E di pari passo anche la linea deve essere in grado di cambiare sguardo per collaborare al meglio con le risorse umane.
Si deve uscire dalle spire della routine e smettere di nascondersi dietro lo specialismo di una casella di un organigramma. Solo così si potràè essere parte attiva di un business in piena trasformazione.


Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
BRANDING - 19/01/2016
Digital, moda e lusso risalgono la china
FOCUS ON - 18/12/2013
Fashion for Xmas
FOCUS ON - 31/07/2014
I papà 2.0
MEDIA - 23/03/2016
State of the Internet, il quarto trimestre del 2015
FOCUS ON - 23/12/2015
Gli italiani e le abitudini di prenotazione
 
 

Business Video