Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
11/09/2012  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Come far fruttare ogni like

I social network hanno cambiato le regole del marketing. Dopo l'iniziale diffidenza, il lento avvicinamento e la definitiva affermazione, non c'è brand che abbia chiuso le porte a Facebook. Anzi, molti marketer si sono riciclati come social media manager, testando sul campo pratiche nuove.
I brand hanno progressivamente compreso che, compiuto il passaggio da marchio a marca, sono diventati un bene comune, in comproprietà ai fan. Sono loro a decretarne il successo o a condannarli  all'oblio senza possibilità d'appello. ICC Digital Media Strategy ha stilato un decalogo per trasformare i like i risultati.

Social sì, ma con giudizio. Prima di avventurarsi su una campagna social, come in ogni progetto, serve un piano d'azione ben preciso. Quanti fan vogliamo acquisire? Cosa offro alla mia fan-base? Un documento da scaricare si promuove diversamente da un coupon o da una donazione. Ogni campagna ha però nelle sue mille declinazioni una costante: deve durare tra le due e le tre settimane. Nel turbine dei social, un tempo superiore è controproducente. Un canale di comunicazione deve soprattutto far leva sul dialogo che non può mai essere a senso unico. I clienti-fan vanno ascoltati. Ai loro dubbi e alle loro critiche bisogna rispondere.

Un'offerta deve essere affascinante, capace di smuovere dal torpore gli avventori del social in blu. Ogni like va conquistato. E coltivato.
Se la gente ha 'spolliciato' il proprio apprezzamento, il secondo step è presentare chiaramente il valore che a quel like viene associato. Solo così si innescherà il potere dei like e ogni fan diventerà un ambasciatore del brand, capace di diffonderne i valori a tutti i suoi contatti. Innescando così una campagna dalle immense capacità virali. Rimbalzando di bacheca in bacheca, coinvolgendo un target mai raggiunto prima. Una call to action chiara ha maggiori probabilità di successo.

Cross-postare un'offerta su tutti i canali disponibili ne amplifica la portata. Dallo stand in fiera sino ai social network più elitari. Pianificare una campagna deve includere anche il sistema di advertising di Facebook e le Sponsored Stories

Le statistiche che ogni pagina Facebook offre al suo interno permettono di mappare senza precedenti il bacino d'utenza. Una schedatura mai raggiunta da nessun focus group.
Una campagna è viva e vitale e i fan che hanno partecipato vanno aggiornati sugli sviluppi di una campagna social. Rendere i risultati pubblici spinge il pedale sull'acceleratore del social sharing.

La pagina Facebook però non deve far dimenticare i canali più collaudati come le mailing list che vanno promosse anche attraverso la bacheca. Diversificare le liste permette di personalizzare ulteriormente le offerte.

Il social mix va coltivato attraverso una relazione biunivoca. Ogni fan è in pectore un nostro alleato. Ringraziamolo sempre per il suo sostegno. Questo contribuirà a instaurare un'esperienza piacevole.

Ogni campagna che si chiude innesca la successiva. Offrire qualcosa di nuovo ogni mese è un'ottima strategia. 12 idee insieme creano un piano marketing per un anno intero.

In allegato la guida


LEGGI GLI APPROFONDIMENTI DELL’ARTICOLO!
 10 regole per i social network
Redazione MyMarketing.Net
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 1
Commento di: 
Il: 15/10/2012 alle 12:23 
Mi piace vedere che stiamo andando verso una sempre maggiore consapevolezza del valore dei contenuti piuttosto che dei mezzi. Il social marketing, come il web marketing, ecc.ecc. è uno strumento: nuovo, potente, potenziale, ma pur sempre uno strumento alla base del quale deve prima di tutto esserci un Piano, una Strategia come ben evidenziato nell’articolo.

2182 MEDIA - 06/02/2009
Edilportale Marketing Awards 2009
2182 MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
2182 MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
2182 MEDIA - 08/10/2010
Affermare la Marca sui Mercati Esteri: quando il SEO (posizionamento sui motori di ricerca) aiuta il “branding online”
2182 MEDIA - 13/11/2010
Comunicato stampa visibile su Google? 5 facili trucchi a costo zero!
 
 

Business Video