Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
30/04/2009  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

News around the world

LA COMMUNITY SOTTO LA LENTE

Attualità e temi sociali sotto la lente di ingrandimento. Sbarca su internet Yesnot.eu (http://www.yesnot.eu/ ), il primo sito di sondaggi che appartiene alla community di internet. Grafica semplice e un solo contenuto: domande e risposte. Il tutto gestito unicamente dagli utenti che, in totale libertà, suggeriscono le tematiche da trattare ponendo delle domande agli altri internauti o rispondendo ai quesiti proposti dai "colleghi di portale". Nell’ottica della libertà in rete non viene effettuato alcun controllo sui risultati e il sistema permette un aggiornamento automatico delle percentuali in base alle scelte degli utenti. Qual è il vantaggio? Un sondaggio "pulito".
"Il pubblico che legge e frequenta i siti di giornali, associazioni rientra spesso in un target ben preciso - spiegano dal sito - e, a volte, anche schierato politicamente, rendendo il risultato poco obiettivo. Yesnot non ha target. E’ rivolto a chiunque abbia accesso a internet”.

IL MARKETING FINISCE NEL… PANINO

I frusinati si sentono offesi dalla pubblicità Mc Donald’s che da settimane va in onda su tutti i canali televisivi nazionali per lanciare il ’panino ciociaro’. Uno spot che reclamizza nella catena di fast food una focaccia con cotoletta che con la tradizione gastronomica ciociara, dicono nel Frusinate, ha ben poco a che fare. “Il panino tanto reclamizzato non ha nulla di ciociaro -  spiega Massimo Roscia, scrittore e critico gastronomico frusinate che guida la rivolta, soprattutto contro il luogo comune che vuole la gente ciociara rozza - si tratta di una panfocaccia al rosmarino con cotoletta di pollo condita con insalata e formaggio cremoso al bacon. Lo spot è stato realizzato da chi non sa neanche cosa sia la Ciociaria”.
“Gli autori della reclame - dice Roscia - non sanno che questa è la terra dei Volsci, la patria di Cicerone, Giovenale, Caio Mario, San Tommaso D’Aquino e del cavalier d’Arpino, la culla della tomistica, del gotico cisternese, del monachesimo occidentale e del Cesaro papismo’’.  Anche il mondo politico scende in campo. ’’Sto pensando di  proporre un esposto all’Autorità garante della concorrenza e del mercato per segnalare la pubblicità ingannevole che la Mc Donald’s sta facendo con il cosiddetto panino ciociaro’’, annuncia l’assessore regionale del Lazio alle risorse umane  Francesco Scalia, già presidente della Provincia di Frosinone.

CARTA DI CREDITO…CERTE COSE NON HANNO PREZZO!

Gli americani hanno una forma di dipendenza dalle carte di credito
e il governo federale intende affrontare il fenomeno anche cambiando le regole con cui il credito viene pubblicizzato: parola di Larry Summers, il numero uno del team economico del presidente Barack Obama alla Casa Bianca.
“Dobbiamo far qualcosa - ha detto Summers alla Nbc - per fermare la pratica del marketing del credito con forme che creano dipendenza nella gente”. Obama, ha detto Summers,intende prendere di mira gli abusi nell’utilizzo di carte di credito e le trappole pubblicitarie che hanno portato gli americani a trovarsi spesso obbligati a pagare alti tassi d’interesse. L’economista della Casa Bianca ha però anche sottolineato che occorre educare la gente a risparmiare di più e a ridurre la propria “dipendenza da plastica”, cioè dalle carte di credito.

Rossella Ivone



ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
INTERNATIONAL - 25/11/2015
Simboli nazisti a New York: la campagna di Amazon
INTERNATIONAL - 06/10/2015
Moda&Lusso, una crescita a livello mondiale
INTERNATIONAL - 12/11/2010
Come l’India sta influenzando l’innovazione globale
INTERNATIONAL - 22/01/2009
MAROCCO: Sempre più interesse per il ‘Made in Italy’
INTERNATIONAL - 24/10/2010
Prepaid Summit Europe 2010
 
 

Business Video