Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
30/04/2009  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Promuovere il proprio business con l’Article Marketing

La creazione di un sito web, da solo non basta a garantire visibilità sui motori di ricerca e il raggiungimento dei segmenti di target cui il sito è rivolto.

Per questa ragione, sul web, stanno fiorendo nuove opportunità di comunicazione aziendale che consentono ad un’impresa di promuovere un brand o prodotto/servizio con alcuni importanti vantaggi:
1. le azioni possono essere sviluppate in tempi ridottissimi
2. I costi sono contenuti
3. I risultati sono immediatamente quantificabili.
Noi di Spazio Impresa abbiamo già illustrato alcune opportunità di comunicazione online che si stanno affiancando ai tradizionali strumenti di comunicazione aziendale. Tra questi ricordiamo le campagne sui motori di ricerca, in particolare tramite il servizio Google Adwords e gli investimenti sui siti di comparazione prezzi (es. Ciao.it, Kelkoo,it, Shoppydoo.it, ecc.) che abbiamo trattato nell’articolo “La comunicazione: una leva strategica importante “ (http://www.spazioimpresa.biz/PUB/default.asp?IDappartenenza=6028).

COS’E’ – l’article marketing non consiste nella redazione di comunicati stampa da promuovere sul web. Non è un’attività strettamente ed unicamente legata ad un evento aziendale specifico, come può essere la presentazione di un nuovo brand o di un servizio innovativo, ma aiuta a veicolare agli utenti i tratti salienti di un’azienda: mission, sistema valoriale, il marchio ecc. E’ uno strumento moderno di comunicazione che, realizzata con costanza ed una precisa cadenza temporale, aiuta le imprese a migliorare la propria reputazione e notorietà presso il target di utenti. I principali vantaggi che un’azienda può raggiungere tramite l’article marketing sono:
•  creare una brand image positiva
•  migliorare la reputazione aziendale sul web
•  posizionare più in alto il sito web sui motori di ricerca, Google in testa
•  generare viral marketing.

CHI SE NE OCCUPA – l’article marketing è un’attività affidata spesso ad agenzie specializzate nella produzione di contenuti editoriali, in particolare di web content. In genere se ne occupano professionisti che ben conoscono le tecniche ed i principi della comunicazione in senso lato, ma anche della comunicazione via web che risponde a specifiche regole di tipo linguistico, redazionale, ecc. Senza contare che un’azienda specializzata, di solito, vanta un network già ampiamente testato di collaboratori e siti web grazie ai quali i risultati dell’article marketing possono essere amplificati.

L’ARTIKLE MARKETING, UN PROCESSO STRUTTURATO – per realizzare attività di article marketing non basta affidarsi ad un professionista della comunicazione. E’ fondamentale che tra il redattore e l’azienda si instauri un rapporto trasparente fiduciario, che consenta al primo di conoscere a fondo le caratteristiche, la mission, i punti di forza del cliente, per meglio veicolarli attraverso i propri contributi. In fase di start up è preferibile realizzare un piano operativo nel quale vengano definiti gli obiettivi che si vogliono raggiungere con questi strumenti ed il target che l’azienda intende raggiungere.

Sulla base di questi aspetti si potrà procedere con
•  l’individuazione della tipologia di siti
•  la creazione dell’elenco dei siti web
•  una definizione di massima degli argomenti da affrontare nelle diverse uscite.

La pianificazione aiuta a sviluppare azioni mirate ed efficaci che potranno essere ottimizzate nel tempo, grazie anche ad attività di reportistica finalizzate a valutare, ad esempio, quali e quanti siti web “riprendono” gli articoli e come migliora il posizionamento sui motori di ricerca.
Come tutti i processi strutturati, anche l’article marketing può dare buoni risultati solo nel medio-lungo periodo e soltanto a patto che i principi ed i contenuti diffusi siano coerenti rispetto alle attività ed ai valori dell’azienda. Non va dimenticato che gli utenti sul web sono persone molto attente e sono in grado, con un solo post, di smontare una frase o un principio presente in un articolo che, seppur bello in teoria, non corrisponde alla realtà aziendale e dunque risulta falso. In questo modo si vanificherebbero tutti gli sforzi dell’article marketer. Infine, il consiglio, visti anche i costi contenuti di ogni operazione sul web, è quello di sperimentare più azioni per dare maggiore efficacia alla comunicazione aziendale sul web: in quest’ottica può essere utile associare all’article marketing delle campagne di searching engine o banner.

LA SCELTA DEI SITI - la scelta dei siti web per diffondere gli articoli è strategica e diversa a seconda del tipo di cliente. Le tipologie di siti web su cui concentrare le proprie attività possono essere diverse: si va dalle testate giornalistiche di tipo generalista (es. repubblica, corriere, ecc.) a testate specializzate (es. in informazione imprenditoriale, come il Sole 24 Ore, ecc.), ai siti di invio comunicati stampa, in cui ogni utente, previa la registrazione, ha la facoltà di pubblicare degli articoli (tra questi, i più noti, sono www.comunicati-stampa.net, www.comunicativamente.com, www.informazione.it).
Naturalmente è fondamentale individuare siti e testate che hanno un’utenza analoga al target cui l’azienda intende rivolgersi: è inutile, ad esempio, inviare un articolo su un servizio destinato alle piccole e medie imprese della Puglia su una testata generalista o pubblicare un articolo di un prodotto alimentare di largo consumo su un sito di tecnologia. Anzi in questo caso la percentuale di possibilità che un articolo venga ripreso sono quasi nulle. E’, invece, importantissimo che un articolo venga citato su più siti diversi, anche da blogger o webmaster: il Viral Marketing che si innesca darà maggiore efficacia alla comunicazione aziendale.

LA REDAZIONE DEI TESTI – come tutti i contenuti pubblicati sul web è utile non eccedere in lunghezza, utilizzando frasi con poche coordinate e divagazioni. E’ da preferire un linguaggio moderno (rifuggendo antipatici arcaicismi propri dei poemi) e diretto senza troppi giri di parole. Formattare i testi in modo da renderli più agevoli nella lettura, andando a capo ogni 3/5 righe, perché la divisione in paragrafi aiuta a strutturare bene il discorso e semplifica la lettura. Per aiutare ancor più il lettore si può ricorrere, ma senza esagerare, al grassetto e a qualche maiuscolo che hanno l’obiettivo di attrarre l’attenzione dell’utente su parole chiave. Naturalmente, prima dell’invio, è bene compiere un ultimo controllo di carattere ortografico, per evitare sviste e refusi.

SUGGERIMENTI PRATICI – come per la redazione dei comunicati stampa, anche il successo dell’article marketing spesso dipende da quanto l’autore riesce a stuzzicare l’interesse e la curiosità degli utenti, cercando di dare informazioni esaurienti e complete, magari riportando riferimenti diretti per un contatto immediato. L’articolo deve essere scritto in forma adatta a coloro che lo leggeranno, adattate l’articolo in funzione al circuito di pubblicazione.

www.spazioimpresa.biz



ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MEDIA - 06/02/2009
Edilportale Marketing Awards 2009
MEDIA - 28/03/2011
I ‘trucchi‘ del sapere
MEDIA - 01/03/2011
Sky e il calcio più bello. Riflessioni post evento
MEDIA - 08/10/2010
Affermare la Marca sui Mercati Esteri: quando il SEO (posizionamento sui motori di ricerca) aiuta il “branding online”
MEDIA - 13/11/2010
Comunicato stampa visibile su Google? 5 facili trucchi a costo zero!
 
 

Business Video