Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
20/05/2009  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

ENEL Cuore

 

ENEL per gli italiani è, da sempre, sinonimo di luce. Ora ha contribuito a portarne un po’ anche ai ragazzi di Bucarest. E non si tratta di magia, ma di Responsabilità Sociale d’Azienda. ENEL Cuore, l’organizzazione senza scopo di lucro nata dalla storica azienda elettrica italiana, sostiene le attività di Parada Italia Onlus, che si occupa dei bambini di strada della capitale rumena. La storia di questi ragazzi è buia, a cominciare dal luogo in cui cercano rifugio: i canali sotterranei. E’ una storia che per molti inizia dopo la caduta del regime di Ceaucescu, quando migliaia di bambini e di  ragazzi sono scappati dalle loro famiglie e dagli orfanotrofi per sfuggire alle estreme condizioni di povertà e di violenza.

E’ lì che, nel 1992, li ha incontrati Miloud Oukili: nelle fogne e nelle stazioni e li ha conquistati con le arti circensi, che servono ad avvicinare i ragazzi a ridar loro fiducia, nelle persone e nella vita. La Fondazione Parada, da lui creata, offre assistenza sulla strada, ascolto in un centro diurno, accoglienza in luoghi protetti e progetti mirati alla costruzione di un futuro migliore.

Enel Cuore, dal 2007, ha scelto di sostenere Parada Italia in modo continuativo. Nel corso del primo anno ha sostenuto il Dipartimento di Orientamento Scolastico del Centro Diurno di Bucarest che si occupa di fornire a circa 40 ragazzi di strada un sostegno educativo e didattico per terminare gli studi ed evitare l’abbandono scolastico. Lo ha fatto attraverso l’acquisto di materiale didattico, di attrezzature per l’allestimento delle aule, di un computer, di libri di testo e beni di consumo per la mensa dei bambini. Nel 2008, per potenziare la rete dei servizi socio-sanitari, Enel Cuore ha provveduto all’acquisto di materiale sanitario e di un pulmino da utilizzare come unità mobile notturna e diurna per l’assistenza ai ragazzi che vivono sulle strade di Bucarest. Il pulmino viene utilizzato anche per il trasporto del gruppo di ragazzi che realizzano spettacoli di sensibilizzazione nelle scuole rumene.


E’ per questo impegno che ENEL Cuore è il vincitore del Premio Takunda 2009 per la categoria Azienda Sostenitrice. Il Premio, organizzato da Cesvi, organizzazione umanitaria indipendente ha lo scopo di valorizzare gli esempi di impegno nella cooperazione espressi da organizzazioni, singoli o imprese, educando allo stesso tempo alla solidarietà internazionale. La Corporate Social Responsibility, su cui si focalizza questo riconoscimento, risulta particolarmente importante nell’attuale situazione economica mondiale, la partnership tra aziende e mondo della cooperazione assume un ruolo ancora più importante, permettendo un reciproco beneficio e il sostegno ai soggetti più deboli. Il Premio Takunda vuole proprio riconoscere le eccellenze nelle iniziative di cause-related marketing.

Ogni anno Enel destina circa 6 milioni di euro - che sono una parte dei suoi utili - all’attività di beneficenza. Grazie a questi Enel Cuore ha sostenuto in quattro anni 230 progetti (202 progetti in Italia e 28 progetti all’estero) e ha destinato complessivamente oltre 26 milioni di euro.

 


"L’impegno di Enel Cuore all’estero è rivolto in particolare alla tutela dei diritti fondamentali dell’infanzia e dell’adolescenza che vive in condizioni di disagio e di abbandono” conferma Paolo Iammatteo, consigliere di Enel Cuore Onlus. “In particolare, soprattutto in Europa Orientale e in America Latina, quello che cerchiamo di difendere è il diritto alla salute e alla istruzione. Da qui il nostro sostegno all’Associazione Parada Italia Onlus che opera anche in Romania, paese dove Enel Cuore opera già da qualche anno e per mezzo di associazioni e Ong e al quale ha destinato circa 1 milione dei euro. Attualmente è in corso il sostegno per la ristrutturazione del più grande ospedale pediatrico della Romania, il Marie Curie di Bucarest."
Nel 2007 più di 40 ragazzi hanno frequentato il Dipartimento di Orientamento Scolastico. Nel 2008 il sostegno economico al servizio di Assistenza Stradale Notturna ha consentito di fornire un primo soccorso alle circa 1.000 persone tra bambini e ragazzi che vivono sulle strade. L’acquisto del pulmino ha consentito all’associazione di potenziare le sue attività sulla strada e attraverso attività di sensibilizzazione grazie agli spettacoli di clownerie organizzati nelle scuole rumene.


Ancora oggi, a Bucarest, sono alcune migliaia i ragazzi che vivono in strada. Ma grazie all’incontro con Parada ed ENEL CUORE ONLUS il loro futuro sarà più luminoso.

Per informazioni:
www.takunda.org
www.enelcuore.org



ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
BRANDING - 23/04/2011
Il tricolore esplode in adv
BRANDING - 12/06/2011
Un rinoceronte a pois per dare nuovo slancio al brand
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
BRANDING - 29/05/2011
Fiat 500 by Gucci
BRANDING - 06/09/2010
Fiberceutic di L’Oréal Professionnel
 
 

Business Video