Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
28/01/2009  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

La crisi? Non esiste per musica e videogiochi

 

La crisi dei consumi? Non esiste. Almeno per dvd, giochi e musica che hanno registrato vendite record nel 2008 nel Vecchio Continente.
Lo dice la Entertainment Retailers Association (Era), associazione dei rivenditori di
prodotti di intrattenimento inglese. Secondo le stime di Era, solo in Gran Bretagna, lo scorso anno sono stati venduti complessivamente più dvd, giochi e musica di sempre, con una crescita del 4% sul 2007 per un totale di485,8 milioni di unità.
Il settore che ha conosciuto la crescita più rapida è quello dei giochi per computer, che ha registrato  un aumento del 17% in unità vendute a 82,8 milioni, trainato dalla console Wii.
Le vendite di dvd sono cresciute dell’1,9% a 252,9 milioni di unità mentre i formati ad alta definizione Blu-ray sono aumentati del 358% a 3,7 milioni.
La musica, colpita duramente negli ultimi anni dalla pirateria su Internet e dal calo delle vendite nei negozi, è stata sorprendentemente forte, sostenuta dalla crescita del 33% della vendita dei singoli, secondo Era.
Solo la crescita del mercato dei singoli è largamente inferiore alle forti vendite di download musicali.
La Bpi, che rappresenta l’attività della musica registrata britannica, ha diffuso dati di vendite per il 2008 superiori alle aspettative del mercato.
Gli album che hanno più venduto nel 2008, secondo le stime di Bpi, sono la cantante soul Duffy con Rockferry, seguita da The Circus dei Take That, entrambi di Universal Music, prima etichetta del mondo, controllata da Vivendi.
"Ogni settore economico e consumatore in Gran Bretagna sta avendo un periodo difficile, e queste difficoltà rendono ancora più evidente la capacità di resistere del mercato musicale", ha detto l’ ad di Bpi Geoff Taylor in un comunicato.
Ma le grandi sorprese dell’anno appena concluso sono state le console Wii e Nintendo DS. Nel corso del 2008 sono stati venduti oltre 8.3 milioni di Wii, con un incremento del 58% rispetto all’anno precedente; si tratta del più alto picco di vendite raggiunto in Europa per quanto riguarda le console domestiche. Grazie a questi numeri, la base di installato di Wii nel nostro continente ammonta oggi ad un totale di oltre 14.2 milioni.
Da tre anni sul mercato, Nintendo DS continua a polverizzare record. Nel 2008 ne sono  state vendute oltre 11.2 milioni (il più alto risultato di vendite nella storia europea per quanto riguarda le console portatili). Sono oltre 31 milioni le console portatili Nintendo DS vendute in totale in Europa.
"L’andamento delle vendite di Wii, Nintendo DS e dei nostri software durante il 2008 dimostra che sempre più persone in Europa considerano i videogiochi parte integrante della loro vita quotidiana. E’ la riprova che la strategia di Nintendo - ampliare il pubblico di riferimento - ha un forte potenziale in Europa", ha dichiarato Laurent Fischer, Managing Director Marketing & PR di Nintendo Europa.


Rossella Ivone



ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
INTERNATIONAL - 25/11/2015
Simboli nazisti a New York: la campagna di Amazon
INTERNATIONAL - 06/10/2015
Moda&Lusso, una crescita a livello mondiale
INTERNATIONAL - 12/11/2010
Come l’India sta influenzando l’innovazione globale
INTERNATIONAL - 22/01/2009
MAROCCO: Sempre più interesse per il ‘Made in Italy’
INTERNATIONAL - 24/10/2010
Prepaid Summit Europe 2010
 
 

Business Video