Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
09/07/2009  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook  versione inglese

Le meraviglie del globo

 Cominciamo il nostro viaggio virtuale alla scoperta delle meraviglie del globo e dei tesori che i nostri avi ci hanno lasciato in eredità.
Questa volta varchiamo i confini italiani proponendo due mete differenti ma ugualmente affascinanti.

Come prima meta ci dirigiamo verso la Croazia, terra ad alta affluenza turistica durante il periodo estivo. Mare cristallino, spiagge bianche e chilometri di coste rocciose completano un’offerta già ricca di testimonianze storiche e culturali di notevole bellezza artistica. Tra le altre, da non perdere, Dubrovnik , Zara e Spalato. Grande fascino riscuotono anche le isolette che hanno un carattere in comune che le contraddistingue: nel mezzo è collocato un vecchio faro che in antichità veniva utilizzato per riportare a casa i naviganti. Oggi invece rappresentano un punto di riferimento per un turismo d’elite che volge al relax. Abbandonarsi a dolci pensieri facendosi coccolare dalla tranquillità delle isole dove il tempo non conta. Dove tutte le quotidianità perdono di valore. Dove tutto è possibile.
Alcuni tour operator hanno percepito l’enorme potenzialità di questi luoghi e hanno reinventato la funzione dei fari: un alloggio per regalare emozioni nuove.
Il primo si trova sull’isola di Sv. Ivan Na Pucini, nell’arcipelago a largo di Rovinj ed è fruibile fino a Dicembre. La quota da corrispondere ammonta a 750 euro ma comprensiva di molti servizi suppletivi all’affitto dell’appartamento, per esempio la biancheria da bagno. Un altro lo si può incontrare a Prisnjak, che sorge ad est dell’isola di Murter e presenta un ampio appartamento con terrazzo.
Poi l’isolotto di Porer, che non raggiunge gli ottanta metri in larghezza ma in compenso ha quello che è considerato il tramonto più bello dell’Adriatico e delle acque cristalline con una invidiabile fauna marina. Un luogo per tutti gli appassionati di immersioni.  
Tutte queste isole sono facilmente raggiungibili con collegamenti con traghetti dai porti di Spalato e Fiume.

La nostra seconda proposta ci spinge ad allontanarci di migliaia di chilometri e avviarci verso la Cina, più precisamente nei paesini vicino Pechino. Una Cina non contaminata dalla civiltà moderna. Una Cina selvaggia che sa far innamorare il visitatore. Lontana da quella che siamo abituati a vedere o ad immaginare. Niente ritmi frenetici, niente smog asfissiante. Solo la natura incontaminata che coccola e affascina. Un luogo che si addice perfettamente a questa descrizione è ai piedi, o meglio inerpicato sul monte sacro del taoismo Heng Shan. Infatti in questo tempio di autentica bellezza si trova un monastero scavato nella roccia. Costruito più di 1440 anni fa, si trova ad un altezza da terra di 50 metri e i pali che sorreggono la struttura vengono trattati con oli particolari che impediscono la putrefazione e ne difendono l’architettura. Volgendo lo sguardo verso il basso si nota qualche nuvola e un’enorme distesa di campagna che non da scampo alla civiltà.



Gianpiero Romanazzi


ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
INTERNATIONAL - 25/11/2015
Simboli nazisti a New York: la campagna di Amazon
INTERNATIONAL - 06/10/2015
Moda&Lusso, una crescita a livello mondiale
INTERNATIONAL - 12/11/2010
Come l’India sta influenzando l’innovazione globale
INTERNATIONAL - 22/01/2009
MAROCCO: Sempre più interesse per il ‘Made in Italy’
INTERNATIONAL - 24/10/2010
Prepaid Summit Europe 2010
 
 

Business Video