Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
15/07/2009  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Tutta colpa del web, oppure…


La privacy, in Cina, non sembra essere ben accetta

Del resto, Confucio insegna “Non fare agli altri ciò che non vuoi sia fatto a te”, e se le proprie azioni sono condivise da 280 milioni di navigatori del web, risulta difficile non essere perseguitato nel caso in cui i commettano errori. Ivan Franceschini scrive, per Io Donna della scorsa settimana, un pezzo sul ‘motore di ricerca di carne umana’: la tendenza a cercare nella vista reale le persone presenti in rete, attraverso i loro dati personali. Come dimenticare Wang Fei, giovane cinese di Pechino accusato di essere responsabile del suicidio della moglie, nel 2007. Causa un blog in cui la donna lo accusava di tradimento. Licenziato, minacciato, insultato.
In Cina, Mop e Tianya sono le principali piattaforme che supportano questi motori di ricerca, con un totale di 80 milioni di utenti.
Il dibattito sulla privacy resta aperto.

Internet, fortunatamente, non è solo violazione, negazione, ma anche opportunità. Ecco due esempio di ‘utilizzo intelligente’, uno marketing ed uno travel.

Marketing example. Lancio del website EconomyPress International

Cliente: Pharum s.r.l.
Prodotto: EconomyPress International
Agenzia: AAA creative .net
Strategic planner: Alex Badalic
Direzione creativa: Alex Badalic
Copywriter: Alex Badalic
Art director: Sasà Tomasello
Web development: Franco Dalfovo
Mezzi: sito Web, social media, Internet, stampa, sponsorizzazioni

Il lancio del sito web dell’agenzia stampa finanziaria EconomyPress International è stato il pretesto per invitare su Facebook oltre 2.000 beta tester a provare gratuitamente il servizio di newsletter tematiche in abbonamento. Sta per partire la pubblicità online, articolata in banner sui principali siti di economia e redazionali su blog e forum dedicati all’argomento, ed è in preparazione la fase virale che partirà a settembre, alla fine del periodo di beta test. Sono previste anche la sponsorizzazione di eventi ed altre iniziative, oltre che la realizzazione di media partnership.

Travel example. Couchsurfing

Ne avevamo parlato a marzo, nell’articolo "Scusa , hai un divano libero?” ma, in prossimità delle vacanze estive, lungi da me esimermi dal fornire qualche ‘dritta’. Couchsurfing significa mettere a disposizione di una determinata community di viaggiatori un posto letto, usufruire poi di quello degli altri, quando si è in giro per il mondo. Aboliti bed&breakfast, hotel, agriturismi e campeggi, ci si connette a www.couchsurfing.com per incontrarsi e progettare il proprio itinerario di viaggio.

Oppure si naviga su:
http://www.tripshake.it - community 2.0 di scambio e ricerca di informazioni;
www.travelmuse.com – sito in cui è possibile scaricare online una guida personalizzata in base al proprio viaggio;
http://www.bootsnall.com/ – ideale per i viaggiatori indipendenti, che pianificano interamente online;
http://www.geckogo.com – network in cui si possono scoprire le proprie affinità con qualsiasi luogo al mondo.



ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
INTERNATIONAL - 25/11/2015
Simboli nazisti a New York: la campagna di Amazon
INTERNATIONAL - 06/10/2015
Moda&Lusso, una crescita a livello mondiale
INTERNATIONAL - 12/11/2010
Come l’India sta influenzando l’innovazione globale
INTERNATIONAL - 22/01/2009
MAROCCO: Sempre più interesse per il ‘Made in Italy’
INTERNATIONAL - 24/10/2010
Prepaid Summit Europe 2010
 
 

Business Video