Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
02/09/2009  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Il consumatore europeo: Connect with europeans

Il consumatore europeo: chi è, quali sono le sue aspettative attuali e per il futuro, come acquista e consuma, quanto è “ambientalista”: questi i principali contenuti del nuovo sito Connect with Europeans  di TNS, leader nelle ricerca di mercato ed insight, in Europa e nel mondo.

Il progetto ha voluto riorganizzare in un sito web le informazioni più rilevanti di alcune recenti indagini di Eurobarometro, effettuate da TNS, raccogliendo così i caratteri generali e le aspettative del consumatore europeo, dal punto di vista socio-demografico, finanziario, di abitudini d’acquisto e consumo. Cosa pensiamo della globalizzazione? Crediamo che i cambiamenti climatici siano il risultato del nostro stile di vita? Vogliamo avere un ruolo attivo nella protezione dell’ambiente?

Gli Europei rispondono e tracciano un quadro ben definito della realtà e delle loro percezioni sulle principali questioni economico-sociali, pur con le ovvie regionalità e differenze culturali. Il sito sarà un utile supporto per le analisi sul consumatore europeo da parte di professionisti del marketing, che analizzano profili ed attitudini di bacini di domanda diversi per cultura e storicità, di professionisti commerciali che approcciano nuovi mercati europei in ottica di globalizzazione, di giornalisti e analisti che studiano le attitudini, i comportamenti, le attese socio-economiche della nuova “grande Europa”. I dati disponibili soddisfano le curiosità del momento: cosa pensano gli Europei degli interventi istituzionali a contrasto della crisi? Il 44% degli intervistati ritiene che gli sforzi effettuati siano stati frammentari e che la gravità della crisi richieda invece azioni maggiormente coordinate tra tutti i Paesi. Il 61% ritiene che, insieme, si possa ottenere maggior beneficio e si sentirebbe più sicuro se gli Stati membri adottassero ed applicassero misure in modo coordinato.

E cosa si pensa a proposito della protezione dell’ambiente? Quasi 4 Europei su 5 (78%) credono che le questioni ambientali abbiano un effetto immediato sulla vita quotidiana. Una grande maggioranza degli Europei (86%) ritiene inoltre che, come individui, essi stessi possano svolgere un ruolo importante nel proteggere l’ambiente. Tuttavia, la quasi totalità (90%) afferma che la principale responsabilità nella protezione dell’ambiente debba essere attribuita ai “grandi inquinatori” come imprese e industrie. Interessante anche il profilo dell’acquirente europeo. La globalizzazione e la cultura comune hanno sicuramente unificato molti aspetti della nostra vita, ma gli atteggiamenti ed i comportamenti rimangono caratterizzati dalla regionalizzazione e dalle abitudini di vita. La qualità risulta una priorità per tutti, sia per i prodotti alimentari che per quelli non alimentari, prima ancora del prezzo, ma siamo tutti d’accordo che il prezzo deve comunque riflettere la tipologia di prodotto/servizio, sintetizzando così il valore complessivo dello stesso.

Fra gli elementi di diversificazione, l’alimentazione: può essere considerata come un elemento funzionale, o come uno dei piaceri della vita e l’atteggiamento verso il cibo può variare notevolmente a seconda del background culturale. Rilevanti, fra i fattori di scelta per i prodotti alimentari, oltre a qualità (42%) e prezzo (40%), che si contendono i primi posti nei diversi Paesi, il gusto (17%), l’aspetto di freschezza (23%) e la salute di tutta la famiglia (14%): questi fattori sono in parte interconnessi, l’aspetto di freschezza è certamente un indicatore di qualità e non c’è alta qualità se non c’è beneficio per la salute. “La raccolta delle informazioni rese disponibili dalle indagini di Eurobarometro ha permesso di avere un quadro completo del consumatore europeo – commenta Eleonora Bedoni, Business Unit Manager divisione Opinion & Social di TNS. “Poche altre indagini possono competere con la ricchezza di un tale bagaglio informativo: questo sito permette a tutti di avere una visione di sintesi degli argomenti indagati, facilitando la ricerca delle informazioni disponibili, su cui sarà eventualmente possibile effettuare approfondimenti in caso di interesse.”

 



ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
BRANDING - 23/04/2011
Il tricolore esplode in adv
BRANDING - 12/06/2011
Un rinoceronte a pois per dare nuovo slancio al brand
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
BRANDING - 29/05/2011
Fiat 500 by Gucci
BRANDING - 06/09/2010
Fiberceutic di L’Oréal Professionnel
 
 

Business Video