Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
27/09/2009  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook  versione inglese

Veloci a decidere

manager

Perché essere rapidi nella presa delle decisioni: l’opinione di un manager portoghese

Emergenza, flessibilità e cambiamento sono le situazioni nelle quali decidere bene è importante, ma decidere velocemente può esserlo ancora di più. Se pensiamo alle opportunità che si colgono scegliendo bene e prima di altri, allora il tema che prima era importante, oggi diventa fondamentale. Per farlo, sicuramente è necessario avere ampiezza di vedute e di visione, sensibilità al business, capacità di sintesi e forse qualcos’altro.
La velocità può essere una condizione forzata per spingere alle decisioni che, se ‘affrettate’, possono essere potenzialmente poco efficaci o produrre errori e problemi. La stessa velocità, però, rappresenta anche una straordinaria fonte di ispirazione ed un’occasione per generare opportunità originali.
 
A proposito di velocità……
Due mesi fa di rientro a Milano dopo un piacevole week-end a Lisbona, mi siedo in attesa ad un bar dell’aeroporto internazionale sorseggiando un caffè, nella vana speranza di imbarcarsi su aereo. Si avvicina una persona che mi parla in portoghese, deciso a condividere le stesse preoccupazioni. Chiarisco (più a gesti che a parole) che non comprendo la sua lingua e, per tutta risposta, con un inglese fluente e sicuro mettiamo in comune la stessa condizione e ci presentiamo. Dopo qualche minuto, si parla del nostro lavoro ma soprattutto della situazione economica che viviamo, e scopriamo di avere le stesse preoccupazioni, gli stessi auspici e, forse, anche assonanze nel modo di pensare.
Gli chiedo quanto la velocità nel prendere decisioni possa, oggi, incidere nell’azione manageriale ed imprenditoriale. Il mio interlocutore è Salvador Batista da Silva - Director of EUROPEÇAS S.A. di Lisbona – e gestisce un’azienda di compravendita di prodotti semilavorati nel settore automotive.
 
“Prima di tutto - sono le parole di Salvador Batista da Silva - decido solo a mente lucida e mai in condizione di umore ‘alterato’. Dopo aver ricevuto le informazioni è sorprendente quanto conosci o quanto puoi scoprire, quando smetti di pensare. Ovviamente devi prendere decisioni più velocemente di altre e alcune sono più importanti di altre”.
 
D: Cosa blocca o favorisce il processo decisionale?
Dipende molto da persona a persona. Soprattutto la capacità di decidere e la volontà di prendere la decisione. Io personalmente tendo ad essere obiettivo allontanandomi da quello che si considera ‘il senso comune’.
 
D: Cosa è cambiato, rispetto al passato, nel processo decisionale?
Generalmente è difficile dirlo. Personalmente cerco di prendere una certa distanza dall’oggetto (ndr della decisione) in modo da non reagire senza ponderare tutte le informazioni di cui dispongo. E’ sorprendente costatare come molte informazioni che si hanno, spesso non si prendono normalmente in considerazione.
 
D: Quanto è importante decidere velocemente?
Oggigiorno è molto importante. Ma bisogna conoscere la differenza tra ‘importante’ e ‘urgente’. Credo che ciò possa costituire uno dei migliori supporti alla decisione.
 
D: Quali sono le skills di un decision maker ‘veloce’?
Per decidere è necessaria l’abilità. Per decidere senza esitazioni, sono necessarie la capacità analitica e l’abilità.
Giovanni Volpe
                                                                                  Amministratore Unico di COMITES srl
                                                                  volpe@comites.mi.it  www.comites.mi.it


ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
MANAGEMENT - 07/11/2012
Kotler: 'L'Italia ha dimenticato il marketing'
MANAGEMENT - 19/01/2016
La Business Mobility nel mondo
MANAGEMENT - 10/02/2011
Customer Equity, ma attenti alla competizione
MANAGEMENT - 18/01/2016
Il futuro dell‘ecommerce
MANAGEMENT - 12/07/2010
Il web 2.0 non convince i marketing manager
 
 

Business Video