Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
22/10/2009  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

Devo comprare qualcosa? Chiedo a Google

I motori di ricerca sono ormai diventati parte integrante dei processi di decisione e di acquisto degli italiani. Vuoi per la facilità e velocità con cui consentono di arrivare alle informazioni necessarie per orientare i propri acquisti, vuoi perché -in tempo di recessione- consentono anche notevoli opportunità di risparmio comparando prezzi e caratteristiche, nove italiani su dieci online consultano Google prima di procedere all’acquisto di un bene o di un servizio, indipendentemente dal valore di questo e dal luogo -sul territorio oppure online- dove si concluderà la transazione.

Una percentuale, 87% per l’esattezza, che -seppur elevata-, continua costantemente a crescere di anno in anno: nel 2008 si era infatti allo 83%. Così come cresce l’influenza che, di anno in anno, hanno i contenuti trovati in seguito a una o più ricerche nei motori. Ben l’88% degli italiani online ha acquistato una o più volte basando la propria scelta proprio sulle informazioni trovate grazie a Google e agli altri motori. Le informazioni più influenti, a detta degli intervistati, sono ancora quelle pubblicate sul sito del produttore di ciò che interessa. Ma cresce sempre di più il numero di coloro che, prima di acquistare, cercano opinioni, commenti, recensioni ed eventuali immagini o video messi online da altri consumatori su quanto di interesse.

E’ il "boom" del cosiddetto "user generated content", a cui Google tende a dare sempre maggiore spazio nei risultati di una ricerca. Prodotti elettronici (58%), telefonia ed accessori (58%), viaggi (52%) e libri (51%) i prodotti che più frequentemente vengono acquistati dopo una ricerca nei motori. A far emergere questi dati è la sesta edizione dell’indagine “Gli italiani ed i motori di ricerca”, commissionata da SEMS (www.sems.it), agenzia specializzata in search marketing, ad OTO Research (www.otoresearch.it). L’indagine, basata su un panel online rappresentativo dell’utenza italiana che accede al Web, ha avuto ben 2.000 rispondenti validati. Due dati, emersi dalla ricerca, sono di particolare interesse per quanti operano nel mondo del marketing e dell’advertising.

Il primo è che i motori sono sempre più spesso lo strumento con cui i consumatori approfondiscono gli stimoli della pubblicità offline. Il secondo è che un utente su cinque acquista online da un computer differente rispetto a quello usato per arrivare al prodotto di interesse.

Se a questi numeri si aggiungono quanti bloccano o cancellano i cookie o usano browser differenti sulla stessa macchina, i numeri possono diventare preoccupanti: di fatto di 1 acquisto online ogni 4 non si può risalire correttamente alle azioni di marketing e advertising online che lo ha generato, con conseguenti problemi, per gli inserzionisti, al momento di calcolare i costi di acquisizione e il ritorno sull’investimento.

“E’ impressionante vedere come, di anno in anno, cresca il livello di fiducia che gli italiani hanno in Google e negli altri motori - afferma Marco Loguercio, amministratore delegato di SEMS - e, in particolare, di come i motori siano utilizzati anche in modo sempre più fantasioso per rispondere non solo alle proprie esigenze, personali o di lavoro, ma anche alle curiosità di tutti i giorni. Con un’unica perplessità: visto che le informazioni trovate attraverso i motori di ricerca sono sempre più influenti, quanti si preoccupano di verificare se ciò che hanno trovato in seguito a una ricerca sia realmente attendibile o meno? Una delle grandi sfide, tanto per i motori quanto per gli utenti, sarà proprio quella di saper distinguere il reale dal fasullo, l’utile dal meno utile, l’originale dal ridondante".

 



ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
BRANDING - 23/04/2011
Il tricolore esplode in adv
BRANDING - 12/06/2011
Un rinoceronte a pois per dare nuovo slancio al brand
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
BRANDING - 29/05/2011
Fiat 500 by Gucci
BRANDING - 06/09/2010
Fiberceutic di L’Oréal Professionnel
 
 

Business Video