Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
04/02/2010  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

FabbricaVirali vince la scommessa: milioni di views e risultati misurabili


Prometteva, al momento della sua nascita, di rivoluzionare il mercato delle produzioni conferendo il definitivo appeal alle campagne virali, con il plus del contenimento dei costi. Grazie alla sua scientifica capacità di registrare le views e di fornire al cliente in tempo reale l’andamento della campagna, FabbricaVirali ha mantenuto la promessa...

La divisione web di Haibun nel 2009 ha firmato dei veri e propri cult del viral come Comix, e in questi giorni si gode il successo dell’operazione concertata con J.Walter Thompson per Heineken e un lucidalabbra al sapore di birra...

Francesca Valenti (nella foto), responsabile della divisione, afferma che: "Il 2009 per FabbricaVirali è stato un anno di grandi soddisfazioni e di grande crescita sia in termini di fatturato, sia di risultati. Siamo passati dalle 5 produzioni del 2008 alle 12 del 2009. Cito un paio di esempi: Comix, in 4 mesi oltre 2 milioni e 200 mila views e in costante crescita; AlfaMiTo GPL in poco più di un mese oltre 400 mila views".

"In un momento di crisi e di budget ridottissimi - prosegue Valenti - i risultati tangibili sono più importanti che mai. Il virale consente un investimento inferiore a qualsiasi spot ma può raggiungere, creando engagement con il consumatore, milioni di persone senza i costi di media. Un esempio importante è il recente Heineken Beer Gloss, da un’idea straordinaria di J. Walter Thompson legata a un lucidalabbra al sapore di birra. Siamo orgogliosi di essere stati scelti per quella che ad oggi è l’operazione virale più completa realizzata in Italia".

Il processo è molto accurato, come ricorda Valenti: "Ogni nostra campagna è sottoposta a un accurato processo che può così essere riassunto: postare il video su tutti i server video più frequentati, contattare, gestire e ottenere la pubblicazione del virale sui blog più interessanti relativi all’argomento/prodotto trattato, generare e alimentare il passaparola (buzz) attraverso il sostegno delle conversazioni sui blog e nei social network più conosciuti alimentando l’interesse per la campagna. Questa è, di base, l’attività del seeding".

Processo che è fortemente sostenuto anche dalla partnership in esclusiva per l’Italia con l’inglese The Viral Factory, società leader di settore nel mondo.

"ll marketing virale - prosegue Fracca (presidente di Haibun) - è uno strumento molto potente se usato nella maniera giusta, e può portare a risultati straordinari. Oggi siamo felici di constatare che la nostra scommessa su uno strumento sottovalutato da tutti, si stia rivelando vincente e che ci veda protagonisti con ottimi risultati".



ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
BRANDING - 23/04/2011
Il tricolore esplode in adv
BRANDING - 12/06/2011
Un rinoceronte a pois per dare nuovo slancio al brand
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
BRANDING - 29/05/2011
Fiat 500 by Gucci
BRANDING - 06/09/2010
Fiberceutic di L’Oréal Professionnel
 
 

Business Video