Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
16/06/2010  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

WikiMulticanalità

Giovanni Pola, direttore generale di Connexia, e Andrea Boaretto, Head of Marketing Projects della School of Management del Politecnico di Milano, intervistati da MyMarketing.Net, spiegano che cos’è il WikiMulticanalità e quali sono gli obiettivi del progetto.

Ci parli brevemente di come è nato il WikiMulticanalità e di quali sono i motivi che vi hanno spinto a lanciare questo progetto.

Giovanni Pola. WikiMulticanalità è un progetto ideato da Connexia e implementato insieme a School of Management del Politecnico di Milano, Nielsen e Nielsen Online, il team di lavoro che ormai dal 2007 porta avanti l’Osservatorio Multicanalità.
L’idea di creare un wiki delle parole che ruotano intorno al consumo multicanale nasce da diverse esigenze. Innanzitutto quella di offrire uno strumento di informazione su temi e terminologie che si evolvono continuamente e che sono entrati nella vita professionale di ognuno di noi ma anche in quella quotidiana, influenzando i nostri comportamenti di acquisto e di consumo dei media.
Sul mercato infatti, sia lato offerta che lato domanda, su certi temi cruciali che riguardano i servizi offerti e comprati sotto il cappello "multicanalità", ci troviamo spesso nella condizione di dover capire se si sta veramente parlando della stessa cosa. Quando parliamo di buzz marketing, di social media marketing, il numero di neologismi e gli strumenti a disposizione si moltiplicano a dismisura.
In secondo luogo, dopo tre edizioni dell’Osservatorio Multicanalità, abbiamo sentito l’esigenza di dare concretezza al bagaglio di termini specifici che sono diventati patrimonio della ricerca, creando un glossario utile a chi volesse approfondire i principali temi trattati nelle passate edizioni. Chi è il consumatore ‘reloaded’? Che differenza c’è col consumatore ‘openminded’? Era necessario condividere quello che abbiamo capito in questi anni e coinvolgere tutti per ottenere stimoli e integrazioni.


A chi è rivolto il wiki e come funziona?
Giovanni Pola
. Come dicevo, WikiMulticanalità si rivolge principalmente ai professionisti della filiera del marketing multicanale, che in gran parte costituiscono il pubblico di ‘aficionados’ dell’Osservatorio Multicanalità, con l’obiettivo di essere (e qui la principale differenzazione di scopo rispetto a Wikipedia) uno strumento per fare chiarezza su tutto ciò che ruota intorno alla multicanalità.
Per essere parte attiva e contribuire a creare un linguaggio condiviso e collaborativo sul consumo multicanale, basta registrarsi su http://wiki.multicanalita.it e dire la propria, modificando una voce già esistente o inserendone una nuova. E poi ovviamente condividere sulla rete con i propri contatti.

Che cos’hanno in comune i consumatori Reloaded e il WikiMulticanalità?
Andrea Boaretto.
I consumatori Reloaded sono quel segmento di clienti che vogliono un rapporto nuovo con la marca attraverso un coinvolgimento attivo e partecipativo nei processi di creazione del valore. Una buona percentuale di essi co-crea con le imprese: ci auspichiamo, quindi, che molti utenti Reloaded dell’Osservatorio Multicanalità si sporchino le mani con noi mettendo in discussione le nostre proposte di termini che devono rappresentare il vocabolario di chi fa marketing quotidianamente.

E le aziende come si pongono rispetto a questi temi?
Andrea Boaretto
. Rispetto ai temi della multicanalità le imprese dichiarano un forte interesse. Nel 2007 quando abbiamo lanciato l’Osservatorio, molti non sapevano neanche cosa volesse dire multicanalità, ora tutti sono obbligati ad inserire questa parola magica nei loro piani di marketing. Ormai è come un mantra. Il vero tema è saper definire strategie coerenti di multicanalità che tengano assieme le ‘3 C della multicanalità’: contenuto, contesto e canale.

Qualche anticipazione sulla prossima edizione dell’Osservatorio Multicanalità?
Giovanni Pola
. In anteprima possiamo solo dire che l’edizione 2010 sta per partire con il supporto di sponsor storici e di nuove aziende che hanno creduto nel progetto alla luce delle ricadute strategiche e operative nei propri piani di marketing e di business.
Andrea Boaretto. Concluderei con qualche anticipazione sui temi della ricerca: continueremo l’analisi di trend sui consumatori multicanale per capire se e quanto cresceranno e come interagiscono con le marche, grazie al fatto di lavorare sul panel Nielsen che consente affidabilità nel definire i trend. Un’area di importante novità sarà lo studio del consumo simultaneo e multitasking di più media e canali e gli impatti per le aziende di questo fenomeno. Infine non dimentichiamo il tema della co-creazione: cercheremo di definire bene su quali attività e con quali meccanismi di ingaggio è possibile coinvolgere i clienti Reloaded nei processi di creazione del valore.



Connexia
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
BRANDING - 23/04/2011
Il tricolore esplode in adv
BRANDING - 12/06/2011
Un rinoceronte a pois per dare nuovo slancio al brand
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
BRANDING - 29/05/2011
Fiat 500 by Gucci
BRANDING - 06/09/2010
Fiberceutic di L’Oréal Professionnel
 
 

Business Video