Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL
22/06/2010  Versione per la stampa Share it   Condividi su Facebook

La rete di Energrid

Un sito internet, un corporate blog e un’intensa attività di comunicazione online: quali sono le motivazioni che hanno portato Energrid ad aprirsi al mondo della rete?
Internet si è ormai imposto come uno dei canali più importanti per interfacciarsi con il proprio pubblico. Sappiamo tuttavia che non è sufficiente essere presenti in rete: è importante sviluppare una presenza online in maniera strutturata e funzionale ai nostri obiettivi.

Quali obiettivi vi siete posti nell’avviare questo progetto di comunicazione online?
Più sono chiari gli obiettivi, maggiore è la possibilità di raggiungerli. Con Connexia, agenzia di comunicazione multicanale, abbiamo strutturato un piano di comunicazione che punta ad aumentare la qualità del traffico sul sito internet, a migliorare la brand reputation della nostra azienda e a posizionarci tra gli interlocutori autorevoli per i temi legati alle fonti rinnovabili, questo anche attraverso l’ottimizzazione del nostro posizionamento nei principali motori di ricerca. In altre parole, migliorare la visibilità del nostro brand e contestualmente fare cultura su temi che non si legano unicamente al nostro business ma che portano indubbio beneficio a tutta la comunità.

Ci può svelare qualcosa riguardo le strategie messe in atto?
Come punto di partenza abbiamo avviato un’attività SEO e SEM che ci ha permesso di aumentare la nostra visibilità sui motori di ricerca, in particolare modo su Google. Il passo successivo, caratterizzato da un’attenta e puntuale attività di ascolto e monitoraggio della rete, ci ha permesso di individuare i principali influencer e trend di settore. Dall’ascolto della rete siamo poi passati alla comunicazione e all’interazione, all’engagement (per usare una parola molto di moda di recente). Quest’ultima fase sì è sviluppata prevalentemente attraverso un blog istituzionale Energrid, ritenuto un mezzo attuale, informale, coinvolgente e pertanto ideale per entrare in contatto con il nostro target.

È difficile comunicare temi impegnativi e delicati, come quello delle energie rinnovabili?
La rete di per sé semplifica di molto le modalità di comunicazione con gli utenti, e il coinvolgimento degli stessi nella produzione di informazioni. Questo comporta un aumento importante dei contenuti disponibili. La nostra sfida quindi non è tanto trattare determinati temi, quanto farlo assicurandoci di rispondere a dubbi e esigenze reali. Solo in questo modo è possibile emergere e distinguersi da altre fonti. Proprio per questo, come già detto in precedenza, un punto fondamentale della nostra strategia è costituito dall’analisi e dall’ascolto delle discussioni e degli hot topics presenti in rete.

Avete riscontrato difficoltà particolari?
In realtà non ce ne sono state molte. Abbiamo notato con piacere che la rete è molto sensibile a questi temi. Non solo, è molto facile imbattersi in utenti preparati, che si aggiornano quotidianamente circa le novità in tema di sostenibilità e fonti rinnovabili e che fanno domande pertinenti chiedendo risposte precise. Uno stimolo in più a ricercare contenuti di qualità, che non si limitino a promuovere il nostro business o a diffondere messaggi molto generici e inflazionati, ma punti invece a fornire un vero valore informativo.

Parliamo di risultati! Siete soddisfatti?
Decisamente sì. La campagna SEO e le attività SEM ci hanno permesso di posizionarci tra i primi risultati sui motori di ricerca per le keyword di maggiore importanza per il nostro business. Siamo anche molto soddisfatti delle relazioni instaurate nel corso di questo primo anno di attività con i blogger di settore, relazioni che hanno portato il blog di Energrid a essere riconosciuto quale fonte autorevole di informazione riguardo i temi di energia alternativa e di sostenibilità in generale. Solo per dare qualche cifra, dall’inizio dell’anno a oggi sono circa 40 i blog che hanno ripreso i contenuti del nostro sito. Questo incide direttamente sul livello qualitativo del traffico registrato dal nostro sito: solo negli ultimi 8 mesi sono circa 200.000 le pagine visitate per un tempo medio di permanenza sul sito che supera i due minuti per visita.



Connexia
ACCEDI O REGISTRATI PER LASCIARE UN COMMENTO

Commenti: 0
5 ARTICOLI CORRELATI
BRANDING - 23/04/2011
Il tricolore esplode in adv
BRANDING - 12/06/2011
Un rinoceronte a pois per dare nuovo slancio al brand
BRANDING - 23/04/2011
Coca-Cola vs Pepsi
BRANDING - 29/05/2011
Fiat 500 by Gucci
BRANDING - 06/09/2010
Fiberceutic di L’Oréal Professionnel
 
 

Business Video