Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

I-Spot

Del: 19/07/2005

E’ Lovedetector la campagna interattiva dell’anno di “i-spot”, il premio promosso da Rai e Sipra conclusosi questa sera a La Permanente di Milano, alla presenza di oltre 350 persone.

“Bellissimo esempio di interazione fra pubblicità e nuovi contenuti” lo ha giudicato la Giuria, presieduta da Carlo Freccero. A firmare la campagna sperimentale per Bibop TV è l’agenzia milanese specializzata Digital Magics: copy e art Stefano Re, direttore creativo Gabriele Gresta, regista Cesare Cantù; interactive editor Roberto Brognara, interactive designer Francesco Fabbri.

La prima edizione del premio per la pubblicità interattiva sul digitale terrestre assegna complessivamente otto premi oltre al Grand Prix:

- primo e secondo classificato nella “categoria spot interattivi più overlay”, rispettivamente a Reagisci, di MRM Partners per Men Expert L’Oréal, e Split/Sitdrink, sperimentazione realizzata da Accademia di Comunicazione;
- primo classificato nella categoria “telepromozioni” per Il tuo kit ideale, di Publicis per Garnier Kit Colpi di luce;
- primo classificato nella categoria “banner con Dal” per Carta Fedeltà, di Testaweb/EDIvi per Esselunga;
- premio speciale per la miglior campagna di T-Commerce allo IED per Alcatel Sound Machine;
- premio speciale per la miglior campagna di T-Government a Kora per PAtv di Alcatel;
- premio speciale per il miglior advergame al Politecnico di Torino per Sfida di Levis 501;
- premio speciale per la migliore campagna ideata da una scuola a You create, we assemble, dello IED per Nike.

Complessivamente un buon risultato, ma il presidente Freccero incoraggia a fare di più: “la poca conoscenza del mezzo ha un po’ bloccato la creatività; ci sono tante buone idee in potenza, ma ancora poche riescono ad attuarsi”.

“Una ragione in più - risponde Mario Bianchi, amministratore delegato di Sipra - “per credere in questo premio come abbiamo fatto, interpretandolo come strumento di formazione tecnica e insieme di stimolo alla creatività, e coinvolgendo il mercato, ma anche le scuole, nella sperimentazione delle possibilità interattive offerte dal digitale terrestre alla pubblicità televisiva”.

“Questa cerimonia di premiazione - commenta Roberto Sergio, Direttore Nuovi Media RAI - deve essere ricordata per una notizia: il digitale terrestre, da questo momento, è un mezzo pubblicitario a tutti gli effetti e alla pari rispetto alla tv analogica, alla radio, alla stampa e così via. Con la conclusione di questa prima edizione di “i-spot”, il dtt diventa per i pubblicitari, i centri media e gli investitori non più un futuro carico di promesse, ma un presente ricco di opportunità, da usare, monitorare, sfruttare. Solo un anno fa pochi credevano alle potenzialità del digitale terrestre come mezzo promo-pubblicitario; oggi abbiamo visto e premiato dei veri spot interattivi, pronti per essere mandati in onda o addirittura già on-air. È per questo che la premiazione di oggi non è un punto di arrivo, ma solo l’inizio di un nuovo percorso che editori e investitori devono necessariamente compiere insieme. “i-spot” è pronto per eliminare l’etichetta “lab edition” e per diventare un appuntamento fisso che premi ogni anno le migliori creatività per il digitale terrestre. Rai continuerà a lavorare su un’offerta innovativa e attraente. Gli investitori e il mondo della pubblicità, se vogliono continuare a giocare una partita da protagonisti nel mercato della comunicazione, dovranno inserire una riga in più nei loro budget: digitale terrestre”.

La cerimonia di premiazione è stata condotta da Selena Pellegrini, conduttrice di RaiUtile, canale digitale Rai.
 
 

Business Video