Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Il consumatore impossibile

Del: 15/09/2005

Perché il punto vendita è importante? Perché è l’unica occasione in cui la marca incontra realmente il consumatore. E lo incontra in un momento in cui ha già deciso degli atti d’acquisto che possono modificarsi. Conoscere i consumatori e il punto vendita: le chiavi del successo

I consumatori
I consumatori non sono tutti uguali. Siamo sicuri di tenerne sempre conto? Le regole che presiedono alla esposizione dei prodotti spesso non tengono conto della crescente complessità che il consumatore manifesta nelle sue decisioni d’acquisto. Sapere come queste decisioni vengono prese e come possono essere modificate nel punto di vendita diventa la chiave per un visual merchandising efficace.

Come sono cambiati i consumatori:
» Le donne hanno più potere, maggiori possibilità di spesa, maggiori preoccupazioni.
» Gli uomini dedicano un maggiore spazio alla famiglia e a se stessi.
» Le diverse fasce di età si differenziano sempre di più come gusti, preferenze, stili di vita.
» Le famiglie hanno meno tempo da passare insieme quindi tendono a sfruttare ogni momento utile.

Come cambiano i comportamenti di consumo:
» Il consumatore chiede che i suoi desideri vengano riconosciuti e che abbiano una adeguata risposta. (Shopper)
» Il consumatore vuole essere informato, conosce i propri diritti e decide a chi assegnare le proprie preferenze in base a fattori come: informazioni complete sul prodotto, genuinità, affidabilità. (Consumer vs Buyer)
» Le famiglie o i singoli genitori si muovono con i bambini al seguito sia in luoghi come centri commerciali e supermercati che in banche o gioiellerie. Spesso sono i bambini a contribuire in maniera determinante all’acquisto o a condizionare il tempo di permanenza in un punto vendita.
» Lo shopping, sia che avvenga per mero piacere o per necessità (es. spesa settimanale), è una esperienza che appartiene alla sfera del coinvolgimento emotivo e come tale è soggetto alle leggi della corretta comunicazione.

Tutto chiaro? Non sembra.
Esempi negativi
» Pasticceria senza biglietto
» Matite e colori x bambini in alto
» Prodotti per anziani: scritte piccole e prodotti in alto e in basso sullo scaffale
» Morbidezza dei tessuti, igiene: non si può toccare e in alternativa poca igiene

Esempi positivi:
»
Golden Lady
» Biscotti per cani ad altezza bambino, comunicazione meno razionale e più emotiva

Il punto di vendita
Conoscere il punto vendita , di qualsiasi dimensione esso sia , è fondamentale per capire quali attività di visual merchandising possono essere utili. Conoscere e classificare le zone del punto vendita , sapere a quale scopo sono più adatte , essere a conoscenza di quale effetto possono dare in termini di vendita è la seconda chiave per ottenere dei risultati di vendita in linea con le aspettative.

Vuoi conoscere tutte le strategie per andare incontro ai consumatori? Approfondisci tutto l’articolo nell’allegato!

Guarda il sito di Lineagraf !


Allegati:
Il consumatore impossibile

 
 

Business Video