Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Radio Italia, operazione rilancio

Del: 03/10/2005

Mettersi in ‘ascolto’ dei propri utenti, interrogarsi sulla propria immagine e il proprio prodotto, recependo i suggerimenti e mettendoli in pratica: la svolta di Radio Italia è nata da questi presupposti.

Una svolta fortemente voluta dal nuovo direttore marketing, Marco Pontini, approdato nel gruppo Radio Italia lo scorso gennaio, dopo una lunga esperienza nel mondo musicale.

“In un mondo in perenne fieri come quello radiofonico - puntualizza Pontini- abbiamo sentito il bisogno di cambiare veste, in una logica di adeguamento ai nuovi gusti del mercato”.
Per farlo Pontini è partito dalle ricerche di mercato, realizzate da due distinti istituti di ricerca, che dopo sei mesi hanno fornito al marketing della radio un quadro preciso dei gusti e delle richieste degli ascoltatori, un target eterogeneo, che va dai 18 ai 44 anni.

“L’operazione di restyling- prosegue Pontini- è servita a rinforzare la nostra posizione di leadership per la musica italiana. Ogni giorno ci seguono 3 milioni e 300 mila ascoltatori, ai quali offriamo generi musicali trasversali, da Battisti a Vasco Rossi. La discografia italiana sta vivendo un momento particolarmente frizzante e noi abbiamo reinterpretato questo clima attraverso il nuovo posizionamento del gruppo”.

Ma come interpretare i nuovi bisogni degli ascoltatori restando coerenti con gli elementi che hanno decretato il successo dell’emittente fondata 23 anni fa da Mario Volanti, primo fra tutti proprio la sua “italianità”? “Abbiamo rivisitato tutti i brand e il nostro logo, rappresentato da uno scudetto e da una cuffia, simboli della nostra filosofia e abbiamo rinforzato la squadra con sei nuove voci, che daranno man forte ai conduttori storici e che renderanno ancora più variegato il nostro palinsenso. La gente oggi ha bisogno di sentirsi parte attiva delle strategie e delle iniziative del marketing, perciò abbiamo puntato sull’interazione di tutti i canali a nostra disposizione, da quello radiofonico, al web, a quello televisivo”.

 A rendere ancora più forte l’eco del restyling, un’impattante campagna pubblicitaria- on air da ottobre a dicembre- giocata su due livelli, stampa e tv, per le quali sono stati chiamati a prestare il proprio volto le voci più note della musica italiana, da Claudio Baglioni a Jovanotti, da Alex Britti ad Antonello Venditti.

Un’operazione di marketing e comunicazione complessa, che ha richiesto un investimento di 3,5 milioni di euro e che è servita alla definizione e al lancio della nuova immagine coordinata.

Ma quali le prossime mosse in vista del 2006?
“Puntare molto sugli eventi- continua Pontini- a partire da un grande concerto a Milano, fino alla partnership con alcuni dei maggiori circuiti teatrali del Paese. E per il prossimo anno abbiamo già siglato un accordo con la FIGC, di cui siamo diventati fornitori ufficiali per il settore radiofonico, in vista dei Mondiali di Germania: i nostri ascoltatori potranno partecipare a un concorso per seguire da vicino l’emozione degli azzurri e vivere in diretta le competizioni. Ma non ci fermiamo qui: il nostro obiettivo è la conquista del mercato cinese: abbiamo in calendario un mega evento a Pechino, ma per il momento il progetto è ancora top secret .”

                                                             Rossella Ivone

 
 

Business Video