Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Il Milan punta sul Crm

Del: 27/10/2005

Puntare sempre più all’entertainment, sviluppare i servizi e creare una forte politica di brand: Ac Milan ha dato vita nelle scorse settimane a Milan Entertainment, una società nata per accrescere ulteriormente il proprio core business.
Come verrà declinata sul web questa strategia? Lo abbiamo chiesto a Giuliano Giorgetti, web e Crm project manager della società di via Turati.

Quanto è stato importante internet per entrare in contatto con la vostra community di tifosi? Quali ad oggi le vostre politiche di branding?
Internet rappresenta lo strumento di contatto, che ci permette di comunicare con i nostri tifosi, di creare nuove forme di intrattenimento: un intrattenimento quotidiano e sempre di qualità. www.acmilan.com
consente oggi il dialogo costante tra il Milan e i propri supporters. Sappiamo di avere migliaia di tifosi e appassionati, ma creare un community è un processo lento e graduale: noi abbiamo iniziato questo percorso già da diversi anni con la collaborazione di Allaxia, nostro Crm partner e di Mpweb, società che collabora con noi per la realizzazione del sito

Quali ad oggi sono gli accessi medi mensili? E quali i servizi più utilizzati dai tifosi rossoneri?
Ad oggi abbiamo oltre 600.000 visitatori unici al mese, con 13 milioni di pagine viste. Gli stessi tifosi che fino a qualche anno fa accedevano al nostro sito per avere informazioni ufficiali sulla squadra, oggi navigano sul nostro portale per fare chat ( l’ultima con Giardino, con oltre 3.000 domande pervenute)- per comprare merchandising, partecipare alle attività di Fondazione Milan e - a partire dalla scorsa settimana - ascoltare la nostra radio ufficiale, Radio 105, che per il secondo anno collabora con noi: un’ ulteriore iniziativa, volta ad accrescere l’entartainment e a creare una community attiva e partecipe alla vita del sito.

Le partnership sono state da sempre uno degli strumenti per accrescere la vostra brand awarness, anche in Rete. Quali gli ultimi progetti che avete realizzato sul fronte online?
Stiamo definendo un accordo con America on line, il portale numero uno negli Stati Uniti nel campo media. Sarà entusiasmante affrontare questo progetto e, soprattutto, sarà importante lavorare con un media che ha la stessa forza della tv. Le premesse ideali per un matrimonio di successo ci sono tutte: il Milan vuole aumentare le proprie attività di branding negli USA; Aol vuole invece aumentare la visibilità del soccer con contenuti di qualità .

Accrescere la notorietà del marchio attraverso l’uso di tecnologie e progetti all’avanguardia: in questo senso si colloca la vostra iniziativa del sito NavigAbile? Com’è nata e come si articola questa iniziativa?
Non si tratta di un progetto di marketing ma di un processo di maturazione interno all’azienda Milan. Da quando e’ nata Fondazione Milan (la nostra onlus) l’intera società è’ diventata più sensibile a problematiche sociali e progetti di charity. Questa sensibilità ci ha spinti a creare una versione del sito accessibile e ad aderire al progetto NavigAbile di fondazione italiana Accenture, che intende fornire, principalmente a bambini e ragazzi con disabilità di comunicazione e di relazione, una modalità innovativa per comunicare e per accedere ai contenuti del web in maniera semplice. Abbiamo in cantiere altre iniziative per il settore online, perché vogliamo dare al web la massima visibilità possibile e rendere il nostro sito un vero strumento per interagire in maniera proattiva con i nostri tifosi e con tutti gli appassionati di calcio.

                                                                Rossella Ivone

 
 

Business Video